Sicilia, annullato il decreto regionale che “cancellava” 57 farmacie dal concorso

Sicilia, annullato il decreto regionale che “cancellava” 57 farmacie dal concorso

Roma, 3 febbraio – Con un provvedimento firmato il 28 gennaio, la Regione Sicilia ha fatto macchina indietro e ha annullato, a solo due settimane dal suo varo, il decreto n. 27 del 13 gennaio scorso, che escludeva 57 delle 222 sedi farmaceutiche previste dal concorso straordinario.

Come si legge nello stesso provvedimento, la decisione (assunta con decreto n.115/2016 dell’Assessorato della Salute della Regione Sicilia, Dipartimento Pianificazione strategica) è stata presa dopo avere rilevato “l’esistenza di alcune imprecisioni contenute nelle comunicazioni rese dai Comuni, relative al contenzioso pendente sulle sedi poste a concorso, che hanno compromesso la regolarità del provvedimento adottato con DDG n. 27 del 13/1/2016”.
In attesa dei chiarimenti che sono stati richiesti ai Comuni con sedi farmaceutiche sottoposte a giudizio amministrativo e della conseguente formulazione del nuovo provvedimento concernente le sedi farmaceutiche da assegnare ai candidati vincitori, la Regione Sicilia ha pertanto ritenuto opportuno procedere all’annullamento del decreto del 13 gennaio.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Facebook
LinkedIn