Gentiloni: “Sanità, non solo scandali ma realtà di cui andare orgogliosi”

Gentiloni: “Sanità, non solo scandali ma realtà di cui andare orgogliosi”

Roma, 10 maggio – Il sistema sanitario italiano “non è solo un motore di scandali”, ma una realtà  “di cui possiamo andare orgogliosi”.

Così il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni (nella foto), nel corso di una visita a strutture sanitarie di Bologna, ha voluto spezzare una lancia in favore del servizio sanitario pubblico del nostro Paese, all’indomani del clamore suscitato dalla maxi-inchiesta della Procura di Parma su un presunto sistema di corruzione e riciclaggio in sanità, che ha portato all’arresto ieri di 19 tra medici e imprenditori farmaceutici.
Facendo riferimento al Laboratorio unico della città felsinea,  che fa 20 milioni di esami all’anno, il premier ha detto che  si tratta di innovazione ed esempi “di cui essere orgogliosi”.

“Non siamo sempre abituati a riconoscere l’eccellenza della sanità italiana” ha aggiunto Gentiloni “ma dobbiamo essere consapevoli che nei territori abbiamo strutture sanitarie di qualità, in molti casi tra le migliori d’Europa”.

Questo, ha aggiunto il primo ministro, “non vuol dire che non ci sia molto lavoro da fare, ma dobbiamo sfatare le leggende metropolitane di un Paese in cui il sistema sanitario è solo motore di scandali o di strane invenzioni in rete, addirittura contro la scienza e la medicina”.

Insomma, ha concluso Gentiloni, “il sistema sanitario italiano è una realtà  di cui possiamo andare orgogliosi, senza descriverlo con un quadro distruttivo che non ha alcun riscontro vero nella realtà”.

Print Friendly
Condividi