Federfarma Verona, farmacie in campo  nella giornata contro l’ipertensione

Federfarma Verona, farmacie in campo nella giornata contro l’ipertensione

Roma, 17 maggio – Anche Federfarma Verona, in collaborazione con Siia, Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona, Associazione farmacisti volontari in protezione civile di Verona, Croce Rossa e Agifar, ha celebrato ieri la Giornata mondiale contro l’ipertensione, offrendo un servizio gratuito di rilevazione gratuita dei valori pressori in appositi gazebo allestiti (insieme a Croce Rossa) in alcune piazze della città e in provincia (a Bussolengo), oltre che nelle farmacie aderenti alla campagna e in alcune scuole.

La giornata ha voluto sensibilizzare la popolazione sull’importanza del controllo della pressione arteriosa come misura di prevenzione delle malattie cardiovascolari, in particolare ictus e infarto.

“Sono molto soddisfatto dell’affluenza ai gazebo, dove non c’è stato un attimo di tregua”  dichiara Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona. I dati rilevati nel corso della campagna (diverse centinaia soltanto nei gazebo, ai quali vanno aggiunti quelli delle farmacie), integrati dalla compilazione di appositi questionari, saranno ora analizzati dai sanitari coordinati dal prof. Pietro Minuz, direttore dell’U.O. di Medicina generale e dell’Ipertensione dell’Azienda ospedaliera universitaria di Verona e coordinatore Siia del Triveneto, per un approfondito studio epidemiologico.

Le misurazioni gratuite alla popolazione, iniziate lunedì scorso, si protrarranno per tutta la settimana, fino a sabato 20 maggio e quest’anno hanno “arruolato” per la prima volta anche i giovani farmacisti tirocinanti, che si sono avvicendati con entusiasmo nei gazebo. I risultati delle misurazioni e l’analisi delle risposte fornite dai cittadini verranno resi noti nelle prossime settimane.

Tra le iniziative coordinate per l’occasione da Federfarma Verona, patrocinate dall’Ordine dei farmacisti, meritano di essere segnalata la distribuzione di pane iposodico “Mezzosale”, realizzata con l’intervento dell’Associazione panificatori di Verona,  e quella di mele del territorio scaligero (in collaborazione con Coldiretti): un modo per sottolineare la rilevanza delle realtà territoriali anche nella tutela della salute e – soprattutto – per richiamare la natura di presidio sanitario di prossimità delle farmacie di comunità,  che offrono servizi sanitari ” a Km zero” ai cittadini dell’intero territorio provinciale.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi