Tira l’economia del fitness-benessere, in Italia 68 mila imprese attive nel settore

Tira l’economia del fitness-benessere, in Italia 68 mila imprese attive nel settore

Roma, 1 settembre – Sono 67.917 le imprese attive nel settore del benessere e fitness in Italia nel 2017, con un incremento del +1,8% rispetto all’anno precedente, trainato soprattutto
dalla crescita dei servizi di pedi-manicure (che hanno registrato un balzo del +11,4%).

Prima nel business salute-benessere risulta essere Roma, dove si concentra il 7,8% delle attività italiane legate al fitness (5.294), metà delle quali (2.591) è rappresentata da  istituti
di bellezza (2.591).

Al secondo posto Milano (3.693), prima per centri benessere (462) e palestre (292), al terzo Napoli (3.001), che tallona Roma nelle attività  del commercio specializzato (cosmetica, profumerie ed erboristerie) con 1.241.
In aumento, secondo quanto emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati del Registro imprese al primo trimestre 2017 e 2016, la presenza delle imprese straniere: nel 2017 sono 5.316 in Italia (1.226 delle quali nella sola Lombardia), con una crescita rilevante del 7,8% a livello nazionale (che diventa un rilevante +16,9% nella sola regione lombarda), contro una crescita generale del settore che si ferma al +1,8% a livello nazionale.

Le imprese straniere pesano soprattutto a Milano dove sono ormai il 17,2% del settore.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi