WSJ: “Walgreens, trattative per l’acquisto di AmerisourceBergen

WSJ: “Walgreens, trattative per l’acquisto di AmerisourceBergen

Roma, 14 febbraio – Walgreens Boots Alliance, colosso della distribuzione farmaceutica mondiale, è in trattativa per acquistare il distributore AmerisourceBergen. A scriverlo, riferisce l’agenzia Reuters, è il Wall Street Journal, sottolineando che un accordo accelererebbe il consolidamento del settore.

I rumors sulla possibile acquisizione hanno inevitabilmente prodotto riflessi a Wall Street, dove nel pre-borsa il titolo AmerisourceBergen ha segnato un rialzo monstre del 19%, mentre Walgreens ha perso lo 0,37%.

WBA, che ha circa 13 mila farmacie nel mondo, in larga parte negli USA, è valutata 67,82 miliardi di dollari, mentre AmerisourceBergen ha una capitalizzazione di mercato di 19,65 miliardi (dati Thomson Reuters).

I rappresentanti dell‘AD di Walgreens, l‘italiano Stefano Pessina  -ai vertici della società insieme alla compagna Ornella Barra, tra le donne più potenti dell‘area Emea secondo Forbes – hanno avviato “trattative di alto livello” con i rappresentanti di Steven Collis, AD di AmerisourceBergen, già diverse settimane fa, secondo quanto scrive il WSJ, che cita persone vicine alla vicenda.

Il nuovo accordo da parte di Walgreens seguirebbe l‘acquisizione da 69 miliardi di dollari dell‘assicurazione sanitaria Aetna da parte della concorrente CVS Health e rifletterebbe anche una mossa verso il consolidamento verticale, che integra le componenti di una catena di fornitura.

AmerisourceBergen ha spiegato che non parla di potenziali fusioni o acquisizioni. Sulla linea del no comment si è schierata anche Walgreens, che non è stata disponibile a rendere dichiarazioni in merito.

Le due società sono già strette alleate, avendo siglato un accordo decennale nel 2013 che prevede l‘acquisto da parte di AmerisourceBergen di farmaci da Walgreens, che ha in seguito ha acquistato il 26% della società. Walgreens, peraltro, lo scorso anno ha rappresentato il 30% dei ricavi di AmerisourceBergen e il suo più grande cliente.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi