Pesaro, due borse di studio (nel nome di Giuseppe Astuti) per aspiranti farmacisti

Pesaro, due borse di studio (nel nome di Giuseppe Astuti) per aspiranti farmacisti

Roma, 16 aprile – L’iniziativa, celiando un po’, potrebbe essere inscritta nella corrente di pensiero del “meglio educarli da piccoli”. Si tratta infatti dell’avvio di un programma di stage continuità scuola-lavoro per gli studenti del quarto anno delle scuole superiori, con la istituzione di due borse di studio.

Promotore del progetto è l’Ordine dei farmacisti di Pesaro, e in particolare il suo vicepresidente  Antonio Astuti:  le due borse di studio, del valore di 5o0 euro ciascuna, sono infatti intitolate alla memoria di suo padre Giuseppe, per molti decenni figura di riferimento per tutti i farmacisti pesaresi ma anche per l’intera cittadinanza della città marchigiana.

Le borse di studio sono destinate a studenti orientati a proseguire gli studi nell’ambito delle Scienze farmaceutiche o comunque in facoltà medico-sanitarie, che svolgeranno il previsto stage di alternanza scuola-lavoro nella Farmacia Centrale Ruggeri, storico esercizio della città di Pesaro del quale proprio Giuseppe Astuti è stato titolare per lunghissimi anni. Un’iniziativa intelligente, che ha il merito di creare conoscenza diretta su cosa sia davvero la professione farmaceutica, contribuendo a creare consapevolezza negli studenti che si avviano a scegliere la facoltà universitaria e che debbono poterlo fare con il massimo di cognizione di causa.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi