Ruggiero (Lpi): “Parafarmacie risorse del Paese, bisogna dare continuità”

Ruggiero (Lpi): “Parafarmacie risorse del Paese, bisogna dare continuità”

Roma, 4 luglio – Si è sentita anche la voce delle parafarmacie, nel convegno che due giorni fa a Napoli ha salutato la costituzione di Nuovi orizzonti, associazione politico-culturale che si propone, dopo gli ultimi rovesci elettorali, di portare un contributo per rivitalizzare la sinistra, superando gli steccati dei partiti e rivolgendosi a tutta l’ampia area che ancora si riconosce in valori come la solidarietà e la rappresentanza dal basso.

All’appuntamento ha partecipato tra gli altri anche la deputata napoletana di Leu Michela Rostan, vicepresidente della Commissione Affari sociali a Montecitorio (nella foto), apprezzando un’iniziativa che prova a mettere insieme risorse della società civile. “I partiti non riescono più a rappresentare le istanze di cambiamento che vengono dai cittadini” ha detto Rostan. “Dobbiamo rimettere intorno a un tavolo le persone per ripartire dalle idee, che sono il motore della buona politica. A sinistra, si deve parlare al disagio sociale. I numeri Istat ci raccontano un’Italia con milioni di persone sotto la soglia di povertà, la maggior parte al Sud. Chi ci deve parlare, se non la sinistra?”

L’incontro ha ospitato anche l’intervento del presidente di Libere parafarmacie italiane Ivan Ruggiero, che  nell’occasione ha precisato il ruolo che gli esercizi di vicinato abilitati alla vendita di farmaci possono garantire anche nella prospettiva di “un ricompattamento e rinnovamento della politica di sinistra, per il bene del nostro Paese, cominciando dal sud”.

Le parafarmacie per anni hanno funzionato come ammortizzatori sociali, abbiamo creato notevoli risparmi per i cittadini sulle loro spese sanitarie e altri circa 900milioni di euro sarebbero risparmiati con le liberalizzazioni  della fascia C, per effetto della concorrenza doppio canale farmacia-parafarmacia”  ha detto Ruggiero. “Oltre ai risparmi abbiamo portato ovunque salute sui territori. Campagne di prevenzione, servizi come Cup e Dpc sono serviti a creare opportunità importanti per i cittadini. Bisogna dare continuità. E stiamo lavorando per questo, e sono fiero di continuare dal sud a sensibilizzare la Regione Campania con le nostre istanze e di collaborare per questa lotta meritocratica sociale che è vicina ai cittadini. Quando si parla di politica del sociale, di sanità, di cittadini, di lavoro, di sicurezza del territorio, dei problemi della nostra Regione e della nazione”  ha concluso Ruggiero “Lpi è sempre pronta a dare un suo contributo e collaborazione alla lotta”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi