Tbc, team anglo-americano sviluppa il primo farmaco non antibiotico

Tbc, team anglo-americano sviluppa il primo farmaco non antibiotico

Roma, 12 settembre – Un gruppo di ricerca  dell’Università di Manchester ha sviluppato il primo farmaco non antibiotico per la tubercolosi, il cui meccanismo di azione mira alle difese del Mycobacterium tuberculosis piuttosto che al batterio stesso.
A riferirlo è un articolo pubblicato sul sito della stessa università, precisando che i risultati della ricerca, finanziata dal Medical Research Council, sono stati pubblicati sul Journal of Medicinal Chemistry.
L’alternativa ai trattamenti con gli antibiotici, messa a punto a Manchester con la collaborazione della Rutgers University negli Stati Uniti, punta su un approccio completamente diverso da quello a base di antibiotici: il Mycobacterium tuberculosis secerne molecole chiamate fattori di virulenza, che bloccano la risposta immunitaria all’infezione, rendendola difficile da trattare. Il team di ricerca anglo-americano ha identificato un fattore di virulenza chiamato MptpB come bersaglio che, una volta bloccato, consente ai globuli bianchi di uccidere il Mycobacterium tuberculosis in modo efficace.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi