Pharmaevolution, a Taormina la farmacia si confronta sul suo futuro

Pharmaevolution, a Taormina la farmacia si confronta sul suo futuro

Roma, 26 settembre- Ancora pochi giorni e tornerà a proporsi all’attenzione della categoria PharmEvolution, la manifestazione professionale ideata e voluta dal presidente di Federfarma Sicilia Gioacchino Nicolosi (nella foto), giunto ormai all’ottava edizione, che sarà celebrata in una nuova location. L’evento lascia infatti la tradizionale sede di Catania per spostarsi a Taormina, località suggestiva e attrattiva come poche altre, ma anche dotata di una moderna struttura espositiva, il PalaLumbi,  ritenuta ideale, per la sua funzionalità e comodità logistica (è facilmente raggiungibile in auto e dotata di ampio parcheggio) per garantire la riuscita ottimale dell’evento. L’appuntamento è per il 5, 6 e 7 ottobre, per una full immersion in temi particolarmente attuali per la farmacia e la professione farmaceutica.

Molto denso, infatti, il programma della manifestazione (disponibile qui), dove spiccano il convegno dedicato al tema Buone prassi e salute sostenibile. Farmacie di comunità, reti cliniche integrate, aderenza alla terapia, in calendario sabato 6 alle ore 12, con gli interventi (tra gli altri) del presidente di Federfarma Marco Cossolo e del direttore generale dell’Azienda Usl Toscana Sud Est Enrico Desideri.

Nella stessa giornata, a seguire (inizio alle ore 15)  si parlerà anche della cosiddetta “rete delle reti”, nel convegno  La farmacia italiana fa sistema: obiettivi  e opportunità del nuovo modello di rete Sistema Farmacia Italia, con gli interventi ancora di Cossolo, Antonello Mirone, Alfredo Procaccini e Roberto Tobia e il coordinamento di Nicolosi.

La principale novità dell’edizione  2018 è però il “Pharmaevolution talk: Gli esperti della farmacia nell’arena delle domande”, evento che sarà trasmesso in diretta sulla piattaforma Facebook affinchè possa essere seguito anche da chi non ha potuto raggiungere Taormina. Molti, e di stringente attualità, i temi affrontati nel dibattito, che sarà alimentato dalle domande già pervenute (e che potranno ancora essere formulate fino al 4 ottobre all’indirizzo e-mail info@pharmevolution.it): ingresso del capitale nella filiera del farmaco, ruolo del sindacato, rete delle reti, nuove esigenze formative, posizionamento della farmacia nel mercato, gestione delle farmacie, leva finanziaria e credito sono solo alcuni dei temi oggetto degli interrogativi dei farmacisti, ai quali proveranno a rispondere, anche in questo caso con Nicolosi nella veste di moderatore, esperti come  il già ricordato presidente di Federfarma Cossolo, il prorettore dell’Università di Urbino Orazio Cantoni, l’esperto di marketing Nicola Posa, anìmministratore delegato di Shackleton, il docente di Economia aziendale del corso di laurea in Farmacia a Pisa Franco Falorni e  l’AD di Credifarma, Marco Alessandrini.

Di grande rilievo anche il convegno (domenica 7 alle ore 12) che propone un Viaggio nel futuro della farmacia rurale, dove spicca tra gli altri l’intervento della presidente Sunifar Silvia Pagliacci.

Da ultimo ma certamente non ultimo va anche segnalato il rilievo commerciale dell’evento, che rappresenta anche un momento di scambio e di incontro tra la professione e le realtà produttive e di servizio che operano in farmacia: nella vasta area espositiva del PalaLumbi saranno allestiti oltre 120 stand, disposti su un unico livello.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi