Walgreens Boots Alliance, crescita in doppia cifra nell’anno fiscale 2018

Walgreens Boots Alliance, crescita in doppia cifra nell’anno fiscale 2018

Roma, 11 ottobre – Walgreens Boots Alliance, il colosso modiale della distribuzione farmaceutica quotato al Nasdaq, ha annunciato oggi i risultati relativi all’anno fiscale 2018, conclusosi il 31 agosto scorso. E sono risultati estremamente lusinghieri, con una crescita a doppia cifra dell’utile per azione e numeri tutti  positivi prispetto all’anno fiscale precedente.

Le vendite sono infatti cresciute dell’11,3%, toccando 131,5 miliardi di dollari USA. Bene anche il risultato operativo,  aumentato del 15,4% a $6,4 miliardi, e il risultato operativo adjusted, cresciuto del 3,5% a $7,8 miliardi. L’utile per azione è aumentato del 33,6% a $5,05 e l’utile per azione adjusted è aumentato del 18% a $6,02, mentre il net cash da attività operative è stato pari a $8,3 miliardi e il free cash flow è stato di $6,9 miliardi.

Ancora, per quanto riguarda il quarto trimestre, rispetto all’anno fiscale precedente le vendite sono cresciute del 10,9% a $33,4 miliardi, il risultato operativo è cresciuto dell’35,6% a $1,5 miliardi, il risultato operativo adjusted è aumentato dello 0,1% a $1,9 miliardi e l’utile per azione è più che raddoppiato, pari a $1,55, con l’utile per azione adjusted anch’esso cresciuto del 13% a $1,48.

Buone anche le stime per l’anno fiscale 2019, nel quale la società stima una crescita dell’utile netto per azione adjusted compresa tra il 7% e il 12%, a tassi di cambio costanti. Agli attuali tassi di cambio, ciò significa per l’anno fiscale 2019 un utile per azione adjusted stimato tra $6,40 e $6,70.

Soddisfatte le dichiarazioni di Stefano Pessina, executive vice chairman e Ceo di WBA: “Siamo lieti di aver conseguito una crescita a doppia cifra dell’utile per azione e di aver distribuito ai nostri azionisti, nell’anno fiscale 2018, $6,8 miliardi in dividendi e attraverso il riacquisto di azioni” ha detto il manager italiano. “L’integrazione degli store Rite Aid acquisiti procede secondo i piani; abbiamo inoltre aumentato la nostra quota di mercato nella farmacia negli Stati Uniti rispetto allo scorso anno. La nostra strategia di partnership – che comprende i recenti annunci con LabCorp, Kroger e Alibaba – registra progressi sia negli Stati Uniti che a livello internazionale e crea nuove opportunità per la nostra crescita futura”.

WBA comunica anche di aver annunciato ieri, mercoledì 1o ottobre, insieme a LabCorp, di voler espandere significativamente la loro collaborazione con l’apertura, nel corso dei prossimi 4 anni, di almeno 600 centri servizi LabCorp per i pazienti presso gli store Walgreens negli Stati Uniti. Nel numero sono inclusi i 17 centri già aperti finora in seguito l’avvio dell’iniziativa a giugno 2017.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi