LIberalizzazione fascia C e paletto a capitale, respinti anche gli OdG

LIberalizzazione fascia C e paletto a capitale, respinti anche gli OdG

Roma, 8 febbraio – Dopo essere stati respinti come emendamenti, non sono passati nemmeno come Ordini del Giorno di impegno al Governo le proposte sulle farmacie presentateda dai deputati Giorgio Trizzino (M5S, nella foto) e Michela Rostan (Leu). Il primo, come riferito ieri dal nostro giornale, proponeva che nelle società di capitali proprietarie di farmacia almeno il 51% del capitale sociale fosse in capo a farmacisti iscritti all’albo. L’ordine del giorno di Rosta, invece, imegnava il Governo ad assumere misure per  la liberalizzazione dei farmaci di fascia C.
Nelle fasi di chiusura definitiva del Dl Semplificazioni, convertito in legge dall’Assemblea di Montecitorio due giorni fa, ieri sono stati respinti anche i due Odg, in quanto recanti – come spiegato dalla presidente di turmo dell’Assemblea Mara Carfagna – “un contenuto del tutto estraneo rispetto alle materie trattate dal provvedimento o che riproducono il contenuto di emendamenti già dichiarati inammissibili in sede referente”.

Delle due questioni se ne parlerà dunque – sempre che ovviamente la maggioranza di governo intenda davvero farlo, come ha peraltro annunciato di voler fare – in occasione di altre iniziative legislative.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi