Trieste, furto di farmaci oncologici alla farmacia dell’Ospedale Maggiore

Trieste, furto di farmaci oncologici alla farmacia dell’Ospedale Maggiore

Roma, 14 febbraio – Farmaci oncologici sono stati rubati l’altra notte dalla farmacia interna dell’Ospedale Maggiore di Trieste. Il furto è stato scoperto ieri mattina dal personale che ha rilevato segni di effrazione,  allertando le forze dell’ordine e le autorità competenti.

Secondo quanto riferiscono i giornali locali, è ancora difficile stimare l’entità del danno, ma secondo quanto reso noto dall’azienda sanitaria della città giuliana, i medicinali sono coperti da assicurazione e le scorte saranno ripristinate al più presto.

All’interno del nosocomio, riferiscono ancora le cronache,  è attivo un sistema di video sorveglianza che controlla tutta l’area ed è attivo un servizio di vigilanza notturno che sta collaborando con le forze dell’ordine per portare il suo contributo a chiarire le dinamiche del furto.

“Non ci sono e non ci saranno interruzioni nella somministrazione dei trattamenti ai pazienti” ha rassicurato l’assessore alla Salute, Riccardo Riccardi (nella foto).

Le indagini, coordinate dai Carabinieri di Trieste, sono iniziate immediatamente e sono in corso

Print Friendly, PDF & Email
Condividi