Fondazione Ghirotti, conferenza nazionale a Roma per fare il punto sulla legge 38/10

Fondazione Ghirotti, conferenza nazionale a Roma per fare il punto sulla legge 38/10

Roma, 11 marzo – A nove anni dall’emanazione della legge della legge  n.  38/2010 su cure palliative e terapia del dolore, una  legge di civiltà, innovatrice e di esempio per le legislazioni europee, che tutela e garantisce l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore da parte del cittadino, con il fine di assicurare il rispetto della dignità della persona, il bisogno di salute, l’equità nell’accesso all’assistenza, la qualità delle cure e la loro appropriatezza, la Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti ha organizzato per il 14 marzo prossimo, con inizio alle 10, la 2ª Conferenza di presentazione dei dati dell’Osservatorio volontario.

L’incontro, che si terrà a Roma nella Sala del Tempio di Adriano  di Piazza di Pietra, si propone di  contribuire al miglioramento dell’accessibilità, dell’erogazione e della diffusione dei servizi di terapia del dolore e delle Cure palliative. Accanto al monitoraggio ministeriale sull’attuazione della legge 38/2010, la Fondazione nazionale Gigi Ghirotti, in collaborazione con la Fondazione Isal, ha infati costituito un Osservatorio volontario con lo stesso obiettivo di quello ministeriale, ma con un punto di vista diverso: dar voce agli stessi cittadini per offrire alle istituzioni sanitarie una mappatura e un’analisi utile che esprime la “voce di chi cerca sollievo”.

Verranno presentati i nuovi dati rilevati dall’Osservatorio coordinato dall’ex ministra della Sanità Livia Turco. La presentazione, moderata da Paola Saluzzi, interverranno Vincenzo Morgante, presidente Fondazione Gigi Ghirotti, Antonio Saitta, coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e Giulia Grillo, ministra della Salute, fornirà anche l’occasione per fare il punto sullo stato di attuazione della normativa, con esperti del settore.

 

• Il programma della Conferenza della Fondazione Ghirotti, 14 marzo 2019

Print Friendly, PDF & Email
Condividi