Enpaf, pubblicato il bando per le borse di studio 2019 per figli di farmacisti

Enpaf, pubblicato il bando per le borse di studio 2019 per figli di farmacisti

Roma, 14 marzo – Con la deliberazione n. 12 del 7 marzo scorso, il Consiglio di amministrazione dell’Enpaf ha approvato il bando per le borse di studio destinate ai figli dei farmacisti per l’anno scolastico-accademico 2017/2018. Si tratta, in totale, di 155 borse di stutiom per una valore totale di 255.500 euro.

Nel dettaglio, 45 borse di studio (di importo pari a 700 euro) sono destinate agli studenti che hanno frequentato un corso di istruzione di II grado, con esclusione dell’ultimo anno. Altre 30 borse (di importo di 1.400 euro) sono riservate agli studenti che hanno conseguito la maturità o diploma equivalente; 45 borse di studio (da 2.000 euro ciascuna)  sono per agli studenti universitari che hanno superato tutti gli esami previsti dal piano di studi  entro il 31 dicembre 2018; altre 25 ( valore 2.200 euro) sono destinate agli studenti che hanno conseguito la laurea di primo livello o la specialistica entro il 31 marzo 2019, mentre le ultime 10 borse di studio  (da 3.700 euro ognuna) sono per chi ha conseguito la laurea specialistica a ciclo unico entro il 31 marzo 2019.

Possono concorrere all’assegnazione i figli di farmacisti iscritti, di pensionati Enpaf e di orfani dei farmacisti. Il requisito minimo di iscrizione e di contribuzione, alla data della domanda, è di almeno otto anni regolarmente versati.

È ovviamente prevista una griglia di criteri di merito: per  la scuola superiore di secondo grado. il requisito è una  votazione media non inferiore a 8/10; per il diploma di scuola di istruzione secondaria di secondo grado: votazione non inferiore a 85/100; per i corsi universitari per lauree del vecchio e nuovo ordinamento: superamento di tutti gli esami del piano di studio entro il 31 dicembre 2018 con votazione media non inferiore a 26/30; per la  laurea di primo livello e le lauree specialistiche: titolo conseguito entro il 31 marzo 2019 con votazione non inferiore a 105/110; per la laurea specialistica a ciclo unico, infine,  titolo conseguito entro il 31 marzo 2019 con votazione non inferiore a 102/110.

La concessione delle borse di studio è anche correlata a una valutazione delle condizioni economiche dei richiedenti: i “paletti” per l’assegnazione sono un valore ISEE entro i 50mila euro e un patrimonio mobiliare  entro i 60mila. Per ciascun componente successivo al secondo, si aggiungono ulteriori euro 10mila, fino a raggiungere un massimo di euro 80mila
La domanda deve essere presentata direttamente all’Ufficio Assistenza dell’Enpaf entro il 15 maggio 2019 a mezzo raccomandata a.r. o PEC.
Sul sito dell’Enpaf sono disponibili il bando per concorrere all’assegnazione delle borse e la  modulistica per inoltrare la relativa domanda.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi