Sifo-Fare, un progetto per “imparare” meglio il nuovo codice degli appalti

Sifo-Fare, un progetto per “imparare” meglio il nuovo codice degli appalti

Roma, 14 dicembre – Per “metabolizzare” le novità introdotte dal Nuovo codice degli appalti e operare al meglio nel contesto comprensibilmente ancora incerto in cui si andrà ad operare, la Sifo ha avviato con Fare (la Federazione delle Associazioni regionali economi e provveditori della Sanità) un progetto  eloquente fin dal titolo: Acquisto dei farmaci e dei dispositivi medici alla luce del nuovo codice degli appalti.

Lo scopo è quello di riunire organizzazioni ed esperti di settore con l’obiettivo di stabilire regole condivise sulla strutturazione del ciclo dell’appalto, dalla definizione dei fabbisogni all’esecuzione dei contratti, con il preciso intento di contribuire “dal basso”, con un atteggiamento pro-attivo,  alla definizione delle specifiche direttive esplicative sull’attuazione del nuovo codice che le autorità competenti dovranno dettare per assicurare al sistema di procurement sanitario i necessari standard di  trasparenza, efficienza allocativa delle risorse, qualificazione dei mercati.

Il progetto Sifo prevede la costituzione di un gruppo di lavoro nazionale di cui fanno parte il presidente della Società Marcello Pani,  il presidente della Fare Sandra Zuzzi, farmacisti ospedalieri e territoriali, provveditori, professori universitari, medici specialisti utilizzatori, un rappresentante Consip, un rappresentante Assogenerici,  un rappresentante Anac, un rappresentante di Cittadinanzattiva, un rappresentante di Assobiomedica e un rappresentante di Farmindustria.

Accanto a loro,  opereranno due gruppi di lavoro con farmacisti e tecnici esperti rispettivamente nel  settore farmaci e dispositivi medici. Principali temi di interesse del progetto sono: suddivisione in lotti, procedure di gara, consultazioni  preliminari di mercato, criteri di selezione, criteri di aggiudicazione dell’appalto, fasi di esecuzione del contratti.

Il tutto con l’ambizione, appunto, di contribuire a sviluppare una maggiore conoscenza del Nuovo Codice

degli Appalti tra gli operatori impegnati negli acquisti dei beni sanitari.

L’invito a partecipare è rivolto a tutti i farmacisti interessati, specialmente gli esperti di gare per l’acquisto di farmaci e dispositivi medici, che vogliano rendersi disponibili a partecipare ai tavoli tecnici.

La richiesta di adesione andrù avanzata per iscritto (entro termine del 20 dicembre 2016) – ai seguenti referenti:
Gloria Papini, glopapini@libero.it ; Fausto Bartolini, fausto.bartolini@uslumbria2.it  – fausto.bartolini23@gmail.com

Per ulteriori informazioni, è disponibile il pdf  Progetto SIFO-FARE – Documento operativo preliminare

Print Friendly, PDF & Email
Condividi