Menarini, espansione in Sud America, aperte nuove sedi in Colombia e Perù

Menarini, espansione in Sud America, aperte nuove sedi in Colombia e Perù

Roma, 14 marzo –  Il gruppo farmaceutico fiorentino Menarini sbarca in Colombia e Perù, potenziando la sua attività in America Latina, dove è presente da tempo. stati infatti appena inaugurate due nuove sedi, a Bogotà e a Lima, che serviranno anche come trampolino di lancio verso altri Paesi sudamericani.

“Siamo entusiasti di ampliare la nostra presenza in America Latina con l’apertura delle nostre filiali in Perù e Colombia, paesi strategici dove Menarini ha deciso di rafforzare il suo impegno per garantire ai pazienti farmaci di altissima qualità prodotti nei 15 stabilimenti Menarini” spiega Alberto Giovanni Aleotti, vice presidente del gruppo Menarini. “Questo rappresenta un ulteriore passo nella crescita internazionale del Gruppo, che ha raggiunto oltre 130 Paesi in tutto il mondo, tra cui l’importante obiettivo degli Stati Uniti“.

Menarini, specializzata in farmaci per le aree di rischio cardiovascolare, respiratorio, dolore, apparato digerente e urologia, e impegnata nella ricerca e sviluppo di nuovi farmaci oncologici, ha un fatturato globale di 3,46 miliardi e realizza il 27% dei suoi ricavi in Italia dove ha versato, tra il 2000 e il 2016, il 61% delle imposte e tasse globali pari a circa 2 miliardi di euro.

La Colombia, Paese con oltre 47 milioni di abitanti, è tra i primi 20 paesi nel mondo che ricevono più investimenti diretti esteri, secondo la Conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo (Unctad). Ed è proprio nella capitale  Bogotà che Menarini ha inaugurato il 9 marzo la nuova sede, in cui lavorano ora 40 dipendenti, tra personale medico-scientifico e amministrativo. Il 7 marzo, con un evento celebrato presso il Museo dell’Arte di Lima, era stata invece la volta del taglio del nastro per Menarini in Perù, dove lavorano 30 persone.

La prima filiale di Menarini nel continente americano risale a 38 anni fa, con la realizzazione di una sede in Guatemala, cui si sono affiancate El Salvador, Honduras, Nicaragua, Costa Rica, Panama, e Belize. In questi Paesi del Centro America e nei Caraibi Menarini ha registrato nel 2015 una crescita del 11% con un fatturato annuo di 93 milioni di euro. L’azienda italiana è presente direttamente anche in Messico dal 2009, e tramite distributori mette a disposizione della classe medica i suoi farmaci anche in Repubblica Dominicana, Ecuador, Brasile, Argentina e Cile: una presenza che dà lavoro a quasi 600 dipendenti e in crescita continua.

Il 2017 inizia ora  con una nuova sfida, che consiste nel raggiungere Paesi come Uruguay, Paraguay e Bolivia dove ancora l’azienda fiorentina non è presente.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi