“Ripensare la distribuzione dei farmaci”: domani a Bologna convegno di Assofarm

“Ripensare la distribuzione dei farmaci”: domani a Bologna convegno di Assofarm

Roma, 7 aprile – “Ripensare i canali distributivi dei farmaci Ssn: meno distribuzione diretta, più distribuzione per conto e più farmaci in convenzionata”:  questo il titolo, dal sapore di manifesto programmatico, che Assofarm ha scelto per il convegno che terrà domani a Bologna, nelle sale dell’Hotel Europa.

Un appuntamento voluto e programmato con cura dalla sigla delle farmacie pubbliche  per innervare di contenuti  e contributi l’ampio dibattito in corso sulla necessità di una “ripesatura” delle modalità distributive dei farmaci Ssn, oggetto anche di un confronto tra Governo, Regioni e sigle del comparto nel gruppo di lavoro appositamente istituito all’interno del tavolo sulla famrceutica del MISE.

Punto di partenza dei lavori bolognesi di domani, che saranno aperti dal presidente di FarmacieUnite Franco Gariboldi Muschietti, sarà la ricerca dello studio Antares sulla spesa farmaceutica a carico del Ssn, condotta realizzando una  comparazione tra gli accordi regionali in materia di distribuzione dei farmaci, con una valutazione del “peso” delle diverse modalità.
Alla luce dei dati sullo “stato delle cose” rilevati dalla ricerca Antares, si svilupperanno le proposte e il confronto. Per quanto riguarda le prime, main speaker sarà Nello Martini, direttore generale di Drugs & Health Srl è già DG di Aifa, segnalatosi nelle scorse settimane per le esplicite critiche rivolte alle politiche sindacali condotte dalle sigle della farmacia negli ultimi anni, preoccupate solo di difendere l’esistente ma del tutto carenti di visione strategica e rivelatesi incapaci, dunque, al  netto della retorica su pharmaceutical care e farmacia dei servizi, di mettere in campo un progetto credibile in grado di riportare farmacia e farmacista al centro dei processi assistenziali, della continuità di cura e del riassetto delle cure primarie. Un tema sul quale maritni non mancherà certamente di tornare.

Attese anche, al riguardo, le considerazioni di Federico Gelli, responsabile nazionale sanità del Pd, che si occuperà delle problematiche della distribuzione dei farmaci Ssn dal punto di vista del legislatore.

Il tema sarà poi sviluppato nel corso di un confronto a più voci che vedrà la presidente di Federfarma Annarosa Racca, Salvatore Butti di Teva Italia, il responsabile dell’assistenza territoriale della Regione Emilia Romagna Antonio Brambilla, il presdeinte della Sifo Marcello Pani e il direttore di Farmacie Comunali Riunite di Reggio Emilia  Egidio Campari.

A chiudere, gli interventi della politica: sono previsti gli interventi del consigliere regionale dell’Emilia Romagna Giuseppe Paruolo, del vice-presidente di Anci, nonché sindaco di Chieti, Umberto di Primio e, least but not last,  della sottosegretaria del MEF Paola De Micheli.

Le conclusioni dei lavori saranno affidate a Venanzio Gizzi (nella foto),  presidente di Assofarm e dell’Unione europea delle farmacie sociali.

Per adesioni e informazioni: Assofarm Emilia Romagna, 338 2426892, ernesto.toschi@assofarm.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi