Aziende, nomine per Confalone (Gilead), Abbadessa (Pfizer) e Dahinden (Amgen)

Aziende, nomine per Confalone (Gilead), Abbadessa (Pfizer) e Dahinden (Amgen)

Roma, 15 giugno Valentino Confalone (nella foto) è il nuovo general manager di Gilead Italia, filiale italiana di Gilead Sciences, azienda biofarmaceutica specializzata in ricerca e sviluppo di terapie innovative.

Confalone arriva da Dompé Farmaceutici,dove ha ricoperto il ruolo di responsabile europeo per la start up dell’unità Biotech Unit dell’azienda. Laureato in Economia a Napoli, ha poi perfezionato il suo percorso formativo con master in Relazioni internazionali e in Business Administration conseguiti alla IESE Business School di Barcellona.

Ha iniziato la sua carriera in Schering Plough Spagna e ha proseguito in Bristol Myers Squibb, con ruoli di crescente responsabilità a livello nazionale e internazionale.

“È per me un grande onore assumere la guida della filiale di Gilead in Italia, azienda che fin dai suoi esordi, 30 anni fa, ha sempre scommesso sull’innovazione come chiave della ricerca e sviluppo dei propri farmaci, in aree terapeutiche con forti bisogni insoddisfatti dei pazienti e del sistema nel suo complesso” ha dichiarato Confalone dopo la nomina. “Sono quindi felice di poter mettere a disposizione del team italiano la mia esperienza per continuare a rendere accessibili terapie che migliorano in modo significativo la salute e la vita delle persone”.

Per effetto della nomina di Confalone, il general manager ad interim per l’Italia Italia, Bob Roosjen, passa al ruolo di responsabile regionale nel quartier generale di Gilead a Londra per i mercati dell’Europa Orientale e Meridionale e del Medio Oriente.

Novita anche in Pfizer, dove Giuseppe Abbadessa, 45 anni,  è il nuovo direttore generale di della divisione Consumer Healthcare. Laureato in ingegneria gestionale a Palermo, ha poi conseguito il master in Marketing e Comunicazione di Publitalia ‘80.

Negli ultimi 10 anni ha lavorato in Cosmetique Active Italia, la divisione del gruppo L’Oreal dedicata al canale della farmacia, come direttore commerciale prima e direttore retail dopo.

Prima di entrare in L’Oreal, ha ricoperto diversi ruoli di crescente responsabilità in ambito marketing, trade marketing e sales in aziende di largo consumo quali Kraft Foods, Reckitt&Benckiser ed Henkel.

Entrato in Pfizer a maggio, prende la guida della divisione italiana Consumer Healthcare di Pfizer, dedicata alla produzione e commercializzazione di importanti brand internazionali e italiani leader nel mercato degli integratori alimentari.

André Dahinden sarà invece il nuovo amministratore delegato della affiliata italiana di Amgen, multinazionale biotecnologica americana. Succede a Francesco Di Marco, promosso vice presidente e general manager in Canada.

Dahinden sarà responsabile della direzione strategica dell’azienda, per guidarne lo sviluppo e la crescita in Italia, terzo mercato europeo e sesto nel mondo in fatturato per la multinazionale americana.

“Sono orgoglioso di poter guidare Amgen in uno dei Paesi più importanti a livello mondiale” ha dichiarato Dahinden dopo la nomina “particolarmente in un momento storico così sfidante per i sistemi sanitari nazionali. L’Italia è sempre stata capace di esprimere innovazione e di offrire nuovi stimoli, sono entusiasta di poter proseguire il percorso di collaborazione con le molte eccellenze di cui questo Paese è ricco, facendo in modo che la scienza all’avanguardia dai nostri laboratori arrivi ai tanti pazienti che ne hanno bisogno”.

Laureato in farmacia, il nuovo AD vanta una lunga esperienza internazionale nel settore farmaceutico, maturata in Svizzera, Francia e Germania. Il suo percorso in Amgen è iniziato nel 2015 come General Manager dell’affiliata svizzera e direttore della Business Unit Immuno-oncologia a livello europeo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi