Aschimfarma: “Principi attivi, il 9%  del totale mondiale è prodotto in Italia”

Aschimfarma: “Principi attivi, il 9% del totale mondiale è prodotto in Italia”

Roma, 20 febbraio – L’Italia mantiene una posizione di rilievo, a livello mondiale,  nella produzione mondiale di principi attivi farmaceutici. Quelli prodotti nel nostro Paese sono infatti il 9% del totale,  e sono destinati per l’85% all’export (40% negli Usa, 36% in Europa e il 18% in Giappone). Un giro d’affari che ha un valore di 3,6 miliardi di euro.

Sono alcuni dei dati emersi durante il Forum Aschimfarma, l’associazione di Federchimica che rappresenta in Italia i produttori di principi farmaceutici, del quale riferisce un lancio dell’Ansa.
Il 3% del fatturato del settore è destinato alla ricerca: “L’attenzione alla ricerca, insieme a elevati livelli qualitativi del prodotto, di sicurezza e di rispetto ambientale si sono dimostrati fattori vincenti sulla concorrenza asiatica” ha spiegato Gian Mario Baccalini, presidente di Aschimfarma (nella foto). “Il settore dei principi attivi è attrattivo per gli investimenti, strategico per il comparto della salute e altamente scientifico. Per migliorare la competitività è necessario considerare gli aspetti scientifici e quelli burocratico-amministrativi“.

Per questo. ha concluso Baccalini, alle istituzioni “chiediamo di applicare stesse regole e stessi tempi di risposta almeno a livello europeo”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi