Mandelli: “Assegnare a Milano la sede del Tribunale europeo unificato dei brevetti”

Mandelli: “Assegnare a Milano la sede del Tribunale europeo unificato dei brevetti”

Roma, 2 aprile  – “La mancata assegnazione della sede di Ema è una ferita ancora aperta, oggi abbiamo un’altra possibilità e va sfruttata al meglio. Forza Italia è pronta a fare la sua parte affinché la sezione del Tribunale unificato dei brevetti specializzata sulle controversie in tema di metallurgia, life sciences e chimica farmaceutica, attualmente a Londra, arrivi a Milano”. 

A scriverlo, sul suo profilo Facebook, è il deputato di Forza Italia e presidente Fofi Andrea Mandelli (nella foto), annunciando che questa settimana sarà discussa alla Camera la mozione a sua prima firma che impegna il governo a raggiungere questo obiettivo.

Milano è già sede di una divisione locale dell’ente e ha tutti i requisiti logistici nonché le competenze giurisdizionali, professionali e imprenditoriali per ospitare la sezione specializzata” scrive Mandelli. “Da quattro anni peraltro l’italia è prima tra i paesi europei per incremento nel numero di richieste di brevetto e la Regione Lombardia si conferma al tredicesimo posto tra le regioni europee. Chiediamo perciò al governo di lavorare sin da ora per cogliere questa importante occasione”.

La mozione (la n. 1/00085, presentata  lo scorso 5 dicembre) è firmata anche dai colleghi di partito Mariastella Gelmini, Andrea Orsini, Antonio Palmieri, Matteo Perego, Cristina Rossello, Gloria Saccani Jotti e Luca Squeri,oltre che da Maurizio Lupi e Alessandro Colussi di Noi con l’Italia-Usei.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi