Afi, a Rimini dal 5 al 7 giugno il 59° Simposio annuale dell’associazione

Afi, a Rimini dal 5 al 7 giugno il 59° Simposio annuale dell’associazione

Roma, 28 maggio – Un essenziale momento di incontro e di scambio tra i protagonisti della ricerca scientifica e le aziende. Questo, da quasi 60 anni,  è il convegno dell’Afi, l’Associazione Farmaceutici Industria presieduta da Alessandro Rigamonti (nella foto),  che celebrerà al Palacongressi di Rimini, dal 5 al 7 giugno prossimi, la sua 59ma edizione, dedicata al tema Strategie di innovazione e globalizzazione per l’industria farmaceutica.

Anche l’edizione 2019 si articolerà, com’è ormai tradizione, proporrà una lectio magistralis, affidata quest’anno a Maurizio de Cicco, vicepresidente di Farmindustria.  La sua “lezione” (dal titolo Come l’industria farmaceutica italiana affronta le sfide dell’innovazione e della globalizzazione) è ovviamente coerente con il tema generale dell’evento, che si articolerà in diverse sessioni scientifiche e culminerà con la sessione plenaria su La governance farmaceutica di fronte alla sostenibilità e personalizzazione della medicina, che sarà moderata dal vicepresidente Afi  Giorgio Bruno, e vedrà la partecipazione, tra gli altri, di  Silvio Garattini, presidente dell’Istituto di ricerche farmacologiche “Mario Negri”, Luca Li Bassi, direttore generale di Aifa, Enrique Häusermann, presidente di Assogenerici e Roberta Rampazzo, della Direzione del Servizio farmaceutico – della Regione Veneto.

Il denso programma dei lavori (le sessioni scientifiche sono 17) proporrà anche quest’anno la piazza delle startup, per le giovani realtà del mondo farma-biotech e dei dispositivi medici e diagnostici, articolata in brevi convegni incentrati sul trasferimento tecnologico in presenza dei massimi esperti del settore, con l’obiettivo di creare un network con le imprese del mondo farmaceutico, ma anche una sessione poster,  workshop con aziende del settore e la “Piazza per il futuro e l’impiego dei giovani”, un’area espositiva pensata per il confronto fra studenti ed esperti dell’industria e della ricerca, al fine di informare in merito alle opportunità professionali nel settore.

Per il carattere divulgativo della manifestazione, molti degli appuntamenti sono aperti a tutti. Il programma completo della manifestazione, con l’indicazione degli aventi ai quali si potrà accedere gratuitamente, è disponibile qui.

 

S

Print Friendly, PDF & Email
Condividi