Francia, ancora polemiche sull’omeopatia: “Decisione coraggiosa, malgrado le pressioni”

Francia, ancora polemiche sull’omeopatia: “Decisione coraggiosa, malgrado le pressioni”

Roma, 12 luglio – Inevitabili code polemiche, in Francia, dopo la decisione del Governo di accogliere il parere dell’Has, l’Alta autorità di salute, di non ammettere più al rimborso della sicurezza sociale i farmaci omeopatici. Proprio mentre la ministra della Salute Agnes Buzyn riceveva ieri i rappresentanti del mondo dell’omeopatia, la portavoce del partito del presidente Macron Aurore Bergé (nella foto) ha denunciato pubblicamente  le forti pressioni esercitate nell’occasione sugli esponenti politici da Boiron e più in generale dai rappresentanti dell’omeopatia.

Premettendo che la decisione sull’omeopatia è “giustificata dalla scienza”, Berger ha lamentato le pressioni subite. “Come parlamentari, siamo stati molestati dai messaggi di Boiron” ha detto a France Info la portavoce di Lrem “che ci hanno invitato a conferenze, colazioni, riunioni, dispiegando molte risorse. Dimostriamo non solo che abbiamo fiducia nella scienza, ma anche che non siamo soggetti alle lobby quando prendiamo decisioni coraggiose”.

“Tutti i parlamentari” ha aggiunto la portavoce di Lrem “sono stati contattati da Boiron”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi