Preparazioni magistrali veterinarie, le risposte del ministero a Fofi e Fnovi

Preparazioni magistrali veterinarie, le risposte del ministero a Fofi e Fnovi

Roma, 16 luglio – Una risposta a strettissimo giro, quella che la  Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari (Dgsaf) ha fatto pervenire in risposta ai questiti posti con una nota congiunta dalle federazioni professionali dei medici veterinari e dei farmacisti, Fnovi e Fofi, in ordine alla possibilità di ricorrere a nuove modalità operative, in assenza di specifiche previsioni normative, in materia di preparati magistrali  galenici per il trattamento degli animali Ndpa (cfr. RIFday di venerdì 12 luglio).
Nella  nota di risposta indirizzata ieri alle due federazioni, la Dgsaf ammette la possibilità per il medico veterinario “qualora ricorrano le condizioni previste dalla normativa vigente”, di prescrivere medicinali ad uso umano soggetti a ricetta limitativa “dietro presentazione di ricetta non ripetibile in triplice copia, per approvvigionamento per scorta, e tali medicinali possono essere somministrati esclusivamente dal veterinario all’animale in cura”, identificando quindi il paziente destinatario della terapia.

Non viene accolta tuttavia, la richiesta di Fofi e Fnovi circa la possibilità di utilizzare per terapia domiciliare tali preparati, restando pertanto l’obbligo di utilizzo in struttura sotto la responsabilità del Direttore sanitario (art 84 DLvo 193/2006)
La parte finale della nota della Dgsaf ribadisce inoltre la possibilità, per il farmacista, di richiedere una modifica della prescrizione in caso di irreperibilità dei principi attivi.

A conclusione della nota si sottolinea il mantenimento di tutti gli altri obblighi in materia di preparazioni galeniche, pertanto il medico veterinario potrà effettuare una ricetta magistrale per scorta sul sistema della Rev per tutti i principi attivi prescrivibili in tale modalità come da indicazioni precedenti.

 

• Preparazioni magistrali veterinarie, la risposta di Dgsaf a Fofi e Fnovi

Print Friendly, PDF & Email
Condividi