Nas, scoperto a Chieti un deposito abusivo, sequestrate 4500 confezioni di medicinali

Nas, scoperto a Chieti un deposito abusivo, sequestrate 4500 confezioni di medicinali

Roma, 23 luglio – Proseguono, senza interruzioni, i controlli dei Carabinieri dei Nas nel settore sanitario. Il Nucleo di Pescara ha scoperto un deposito di farmaci abusivo, privo di autorizzazione regionale e di requisiti igienici, in una zona industriale del circondario di Chieti, con all’interno 4500 confezioni di medicinali. Il titolare, un 50enne, abitante in provincia, è stato deferito all’autorità giudiziaria, mentre la merce stoccata nel deposito abusvio è stata trasferita in altri locali idonei.
Il Nas di Salerno, nel corso di un’ordinaria attività ispettiva di un presidio ospedaliero della provincia, ha proceduto al sequestro di 1530 diagnostici scaduti di validità e di 35 contenitori di campioni biologici privi di indicazioni sulla loro provenienza. Nel corso dei controlli, i militari del Nucleo hanno anche identificato quattro tecnici di laboratorio che esercitavano abusivamente la professione perché non iscritti al proprio albo. I responsabili sono stati tutti deferiti all’autorità giudiziaria competente.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi