Spesa farmaci, salta il tetto: oltre un miliardo in più nei primi quattro mesi 2019

Spesa farmaci, salta il tetto: oltre un miliardo in più nei primi quattro mesi 2019

Roma, 18 settembre – La spesa farmaceutica non si ferma: a livello nazionale, nel primo quadrimestre dell’anno, ha toccato  6.658,4 milioni di euro, ovvero il 14,85% in più rispetto alle risorse disponibili  (5.634,7 milioni), In termini assoluti, si tratta di più di un miliardo in più (per l’esattezza, 1.023,7 milioni di euro, che porta l’incidenza percentuale sul Fondo sanitario nazionale al 17,55 %.

Sono i dati che si evincono  dall’ultimo monitoraggio dell’Aifa, relativo al periodo gennaio / aprile 2019,  pubblicato ieri sul sito dell’Agenzia. E non sono davvero dati positivi, dal momento che cresce lo sforamento complessivo rispetto al periodo precedente, imputabile tutto alla spesa farmaceutica per acquisti diretti, che nel primo quadrimestre 2019 ha raggiunto i 3,8 miliardi, con un disavanzo rispetto alla spesa programmata di 1.241 milioni. largamente superato, dunque, il tetto di spesa fissato al 6,89%, al netto dei pay-back vigenti e dei fondi per gli innovativi non oncologici e innovativi oncologici, L’incidenza di questa posta di spesa ha spuerato la soglia delle due cifre, attestandosi al  10,16%.

La spesa farmaceutica convenzionata a carico del Ssn,  al netto degli sconti e della compartecipazione totale alla spesa (ticket regionali e differenza da corrispondere per i branded rispetto ai prezzi di riferimento) e del pay-back dell’1,83% versato alle Regioni dalle aziende farmaceutiche, resta invece dentro gli argini, fermandosi a 2.644,9 mln di euro, in linea con i valori 2018. A proposito dei ticket, calano quelli fissi e cresca invece la spesa corrisposta dai cittadini per coprire il differenziale di prezzo branded/equivalenti.

Solo Provincia autonoma di Bolzano e Valle d’Aosta si mantengono sotto il tetto programmato della spesa farmaceutica complessiva (14,85%), toccando rispettivamente il 14,53% e il 14,59%, superato invece dalle altre 19 Regioni. Le maglie nere sono la Sardegna (20,26%) e la Puglia (20,25%), seguite da Umbria (19,96&), Basilicata (19,46%), Abruzzo (19,26) e Campania (19,17%).

 

• Aifa – Monitoraggio spesa farmaceutica (gennaio / aprile 2019)

Print Friendly, PDF & Email
Condividi