Aggiornamento a Napoli, torna il corso sull’uso del defribillatore

Aggiornamento a Napoli, torna il corso sull’uso del defribillatore

Roma, 3 ottobre – Nell’ambito delle iniziative finalizzate all’aggiornamento e alla formazione degli iscritti, l’Ordine dei Farmacisti di Napoi, presieduto da Vincenzo Santagada (nella foto), propone nelle prossime settimane due eventi: il primo è il seminario dal titolo Disbiosi intestinale: clinica, diagnostica e terapia. Biologi e farmacisti in prima linea, organizzato dall’Ordine nazionale dei Biologi e dallo stesso Ordine dei Farmacisti partenopeo, in calendario il 22 ottobre prossimo, alle ore 20, nella sede di Federfarma in via Toledo.

L’evento si propone di fornire un quadro aggiornato di conoscenze su uno degli argomenti più “gettonati” in farmacia, l’equilibrio del microbiota intestinale, le cui alterazioni – molte diffuse – sono all’origine di problemi che rappresentano uno degli ambiti “classici” della richiesta al farmacista di consigli, informazioni e indicazioni. A fornire materiale utile per un corretto counselling saranno  Gerardo Nardone, docente dell’Università di Napoli, con una lezione su Microbiota e sintomi gastrointestinali: integratori, quando il farmacista è in prima linea, e Sebastiano Di Biase, biologo, direttore di un importante centro specializato in biologia molecolare, che illustrerà il tema Lo scompenso della flora batterica: valutazione diagnostica del microbiota intestinale.

L’altro importante appuntamento è la riproposta del corso teorico pratico in rianimazione in caso di morte improvvisa, centrato in particolare sull’impiego del defribillatore semiautomatico. Il corso, che sarà tenuto da Maurizio Santomauro, del Dipartimento di Medicina clinica, Scienze cardiovascolari e immunologiche dell’Università di Napoli, si svolgerà in due serate, il 29 ottobre  e il 5 novembre, nella sede dell’Ordine. Non è richiesta prenotazione: per partecipare sarà sufficiente recarsi nella sede sociale la sera dell’evento.  L’Ordine ha anche reso disponibile sul suo sito, a questo link,  un video che illustra le manovre rianimatorie.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi