FarmacistaPiù, parte domani al MiCo di Milano la sesta edizione

FarmacistaPiù, parte domani al MiCo di Milano la sesta edizione

Roma, 3 ottobre – “Conoscere, innovare, evolvere: strategie della professione per l’efficienza e la sostenibilità del sistema sanitario”: questo il tema generale della sesta edizione di FarmacistaPiù, la manifestazione promossa e organizzata da Fofi, Fondazione Cannavò e Utifar, con la partecipazione di Federfarma, che si terrà a Milano il 4 e il 5 ottobre, nelle strutture del MiCo, il Milano Convention Centre (nella foto).

Obiettivo della due giorni di convegni e incontri è quello indagare il complesso e mutevole scenario all’interno del quale opera oggi la professione farmaceutica, con una particolare attenzione a quei temi (l’integrazione in rete, la digitalizzazione, la specializzazione, l’integrazione) che rappresentano snodi ineludibili per il futuro dei farmacisti e della farmacia.
Il programma – fitto di appuntamenti, che inevitabilmente finiscono per coincidere e sovrapporsi – è disponibile e scaricabile qui.
Momento centrale della manifestazione sarà la sessione plenaria in calendario sabato 5 alle 10 (sala Orange), dedicata al tema Riformiamo il futuro insieme. Politiche di welfare e sanità: proposte per governare il cambiamento. Dopo l’introduzione di Luigi D’Ambrosio Lettieri, presidente della Fondazione Cannavò, e i previsti interventi del ministro della Salute Roberto Speranza e del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, Andrea Mandelli e Marco Cossolo, presidenti di Fofi e Federfarma, illustreranno la visione, la mission e il progetto di futuro della professione farmaceutica e della farmacia. Seguiranno gli interventi di Elena Carnevali, della Commissione Affaris ociali della Camera dei Deputati, Luigi Icardi, presidente del Comitato di Settore Regioni Sanità e Luca Coletto, già sottosegretario del ministero della Salute.
La sessione sarà conclusa da una tavola rotonda che vedrà la partecipazione di Domenico Crisarà, vicesegretario nazionale della Fimmg, Alain Delgutte, del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Farmacisti francese, Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva, Venanzio Gizzi, presidente di Assofarm, Enrique Häusermann, presidente di Assogenerici,  Silvia Pagliacci,  presidente di Sunifar, Massimo Scaccabarozzi, presidente di  Farmindustria e Simona Serao Creazzola, presidente di Sifo.
Altro momento qualificante della due giorni professionale è il conferimento dei  cinque premi che FarmacistaPiù ha istituito nel tempo: quello alla migliore tesi di laurea intitolato a Giacomo Leopardi, il premio alla solidarietà intitolato a Cosimo Piccinno, il premio all’innovazione intitolato a Renato Grendene, il premio alle promesse giovanili intitolato a Osvaldo Moltedo e, da ultimo, il premio intitolato ad Antonio Astolfi dedicato a tesi di laurea e studi afferenti alla legislazione nazionale o comunitaria in materia di medicinali, prodotti salutari e farmacia.
Print Friendly, PDF & Email
Condividi