Farmaci senza fustella, i Nas denunciano due farmacisti a Reggio Emilia e Brescia

Farmaci senza fustella, i Nas denunciano due farmacisti a Reggio Emilia e Brescia

Roma, 18 ottobre – Il rispetto delle regole, in farmacia, non ammette deroghe nè leggerezze, che possono esporre a gravi conseguenze anche di natura penale. Una nota dei Nas pubblicata ieri riferisce di due nuovi casi registrati a Reggio Emilia e Brescia.

Nel primo caso, i carabinieri dei Nas del nucleo di Parma, nel corso di un’attività ispettiva a una farmacia della provincia reggiana, hanno rinvenuto 16 confezioni di farmaci privi di fustelle, per i quali il titolare aveva già richiesto il rimborso al Ssn attraverso il Servizio farmaceutico dell’Asl. Le specialità medicinali e le fustelle sono state immediatamente sottoposte a sequestro e il farmacista, originario della provincia, dovrà rispondere del reato di truffa al Ssn.

Anche il Nas di Brescia, nel corso di un’ispezione, ha rinvenuto nei locali attigui a una farmacia lombarda numerosi farmaci defustellati e cinque confezioni di medicinali ad azione stupefacente non risultate registrate sulla documentazione prevista dalla legge. Anche in questo caso la titolare dell’esercizio è stata deferita all’autorità giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi