Filcams-Fiafant, incontro a Firenze per fare il punto sul Ccnl farmacie

Filcams-Fiafant, incontro a Firenze per fare il punto sul Ccnl farmacie

Roma, 25 novembre – Iscritti e non iscritti alla Filcams, tanti collaboratori di farmacia privata,  qualche delegato di farmacie municipalizzate ed ex municipalizzate, dipendenti di catene multinazionali e delle piccole farmacie che ne subiscono la concorrenza, farmacisti hi faceva già parte di un’associazione professionale e chi no, dando luogo a una discussione ricca di spunti per costruire azioni insieme anche partendo da punti di vista diversi.

Questo il variegato pubblico che martedì 19 novembre, al Teatro dell’Affratellamento di Firenze, ha partecipato all’incontro organizzato da Filcams Cgil, con la collaborazione di Fiafant, la federazione delle associazioni dei farmacisti non titolari, per fare il punto sulla trattativa di rinnovo contrattuale e sulle possibili iniziative da mettere in campo per sostenerla, tenendo conto di tutte le particolarità del settore.
La riunione è stata condotta da Chiara Liberati, segretaria della Filcams Firenze con la responsabilità politica del settore, e da Benedetta Mariani di Filcams Prato, coordinatrice delle farmacie per Filcams Toscana e presidente nazionale di Fiafant (nella foto). All’incontro hanno anche aderito Conasfa e il Movimento nazionale liberi farmacisti.

Secondo quanto riferisce un resoconto pubblicato su farmacie.blog, dopo un’approfondita presentazione dello stato della trattativa e delle iniziative che Filcams sta costruendo, è stato avviato un dibattito con platea in ordine alle possibili azioni di mobilitazione diffusa che possono essere eventualmente poste in essere  e che dovranno in ogni caso essere calibrate sulle specificità del settore.  A registrare una condivisione unanime è stata la proposta di realizzare intanto un volantino informativo da diffondere nella provincia utilizzando i canali strutturali, ma sono anche state avanzate ipotesi (da approfondire e organizzare)  per esercitare forme di pressione online a cui i lavoratori possano partecipare. Unanime anche l’approvazione della proposta partita dalla Filcams nazionale (e presentata lo scorso 5 novembre in occasione di un coordinamento  dei suoi delegati)) di consegnare al ministro della Salute un documento sulle difficoltà che incontrano i rinnovi contrattuali del settore, sostenendo l’azione con la presenza di un presidio di lavoratori in camice e caduceo sotto al Ministero.
Intanto, dai farmacisti dipendenti di altri territori arriva la richiesta di replicare incontri come quello tenutosi a Firenze in altre grandi città.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi