Giornata Farmacie comunali, al centro la pdl Gemmato per modificare la 124/17

Giornata Farmacie comunali, al centro la pdl Gemmato per modificare la 124/17

Roma, 27 novembre – Marcello Gemmato (nella foto), deputato di FdI e segretario della Commissione Affari sociali della Camera dei deputati, ha presentato lo scorso 20 novembre la proposta di legge (rubricata con il numero AC 2260) concernente “Modifiche alla disciplina in materia di titolarità dell’esercizio e della gestione delle farmacie”. 

L’iniziativa legislativa si propone di riordinare in modo coerente e organico il servizio farmaceutico, che ha fortemente risentito di misure (su tutte la legge sulla concorrenza n. 124/17) che hanno introdotto nel suo assetto modifiche dirompenti,  generando criticità e problemi che rischiano di ripercuotersi in modo importante sul sistema  di distribuzione del farmaco nel nostro Paese, con possibili ricadute negative su quella che è la funzione sociale delle farmacie pubbliche e private.

Il testo della proposta di legge di Gemmato,  non ancora disponibile sul sito della Camera, sarà al centro di un seminario della IV Giornata nazionale delle Farmacie comunali, che si apre oggi nel cuore di Pisa, all’Opera della Primaziale pisana in Piazza Duomo. Dopo una ricognizione sugli effetti della Legge sulla concorrenza nel retail farmaceutico a due anni dalla sua approvazione,  affidata agli interventi di  Marco Alessandrini, amministratore delegato di Credifarma,  per gli aspetti di contesto economico-finanziario e a Franco Falorni  (che traccerà il quadro delle farmacie acquisite dal capitale), i lavori si concentreranno appunto sulla proposta di legge finalizzata a modificare la legge 124/17, illustrata da uno dei più autorevoli esperti in diritto farmaceutico del Paese, Bruno Riccardo Nicoloso, avvocato e docente universitario.

Il tema rimbalzerà in ogni caso anche nella giornata di domani, 29 novembre, dedicata al convegno Esperienze europee e salvaguardia del ruolo sociale delle farmacie pubbliche e private italiane – Progetti di modifica della normativa sulla titolarità del diritto d’esercizio e della gestione delle farmacie“, che vedrà gli interventi, tra gli altri,  del “padrone di casa” Venanzio Gizzi, presidente di Assofarm e dell’Unione europea della farmacie sociali), di Alessio Poli, coordinatore delle Farmacie Comunali  di Confservizi Cispel Toscana e del presidente di Farmindustria Massimo Scaccabarozzi. In programma anche le  comunicazioni del sindaco di Pisa Michele Conti e dei rettore dell’Università di Pisa, Paolo Maria Mancarella e della Scuola superiore Sant’Anna Sabina Nuti.

Seguirà una tavola rotonda, moderata dal segretario generale di Assofarm Francesco Schito, alla quale prenderanno parte, oltre  a Gizzi e allo stesso Gemmato, i presidenti di Fofi e Federfarma Andrea Mandelli e Marco Cossolo, il presidente di Assogenerici Enrique Häusermann, il presidente di Federfarma Servizi Antonello Mirone e il presidente di Ispe Francesco Macchia.

Ai lavori, che saranno conclusi dal presidente di Assofarm Gizzi, è stato invitato il ministro della Salute Roberto Speranza.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Facebook
LinkedIn