Sileri: “Infermiere di famiglia figura cruciale per gestire la cronicità”

Sileri: “Infermiere di famiglia figura cruciale per gestire la cronicità”

Roma, 3 dicembre – “In una società anziana come la nostra in cui la sanità deve gestire una cronicità crescente, portando cure e assistenza nelle case dei pazienti più fragili, la figura dell’infermiere diventa sempre più cruciale”.

Il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri (nella foto), intervenendo ieri alla V Giornata nazionale sulla libera professione infermieristica a Firenze, nell’ambito del Forum Risk management, ha ribadito come – nella partita del potenziamento dell’assistenza territoriale per la presa in carico dei malati cronici – gli infermieri giochino un ruolo da protagonisti, che devono essere messi in condizione di svolgere.

“Per una maggiore disponibilità degli infermieri” ha spiegato Sileri “bisognerà pensare a nuove condizioni di lavoro, anche per fermare il ricorso a prestazioni in nero, attraverso, per esempio, l’estensione dell’attività intramuraria a questa categoria professionale e l’istituzione dell’infermiere di famiglia, autonomo o come dipendente del Servizio sanitario nazionale”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Facebook
LinkedIn