Ema, il Chmp raccomanda cinque nuovi farmaci per l’approvazione

Ema, il Chmp raccomanda cinque nuovi farmaci per l’approvazione

Roma, 16 dicembre –  Il Chmp, il comitato per i medicinali per uso umano dell’Ema,  ha raccomandato l’approvazione di cinque medicinali durante la sua ultima riunione di dicembre 2019. A darne notizia è una nota pubblicata sul sito dell’agenzia regolatoria europea.

Il comitato ha raccomandato il rilascio dell’autorizzazione all’immissione in commercio per Beovu (brolucizumab) per il trattamento della degenerazione maculare neovascolare (“umida”) legata all’età, una malattia che colpisce la parte centrale della retina nella parte posteriore dell’occhio e provoca la perdita di visione frontale.

Parere positivo anche per Recarbrio (imipenem / cilastatina / relebactam), per il trattamento delle infezioni dovute a organismi aerobici Gram-negativi negli adulti con opzioni di trattamento limitate.

Via libera anche per Amsparity (adalimumab), medicinale biosimilare per il trattamento di alcuni disturbi infiammatori e autoimmuni.

Il Champ ha quindi raccomandato il rilascio dell’autorizzazione all’immissione in commercio per due medicinali generici,  Azacitidina Accord (azacitidina), per il trattamento di sindromi mielodisplastiche, leucemia mielomonocitica cronica e leucemia mieloide acuta, malattie in cui il corpo produce un gran numero di cellule ematiche anormali; e Dexmedetomidina Accord (dexmedetomidina), per l’induzione della sedazione da leggera a moderata degli adulti in un’unità di terapia intensiva.

Nel corso del meeting, il Comitato ha rilasciato anche otto raccomandazioni sulle estensioni dell’indicazione terapeutica per Akynzeo , Cyramza , Darzalex , Dificlir , Erleada , Sirturo , StelaraeVyndaqel .

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Facebook
LinkedIn