Federfarma Roma, la sperimentazione della farmacia dei servizi domani in assemblea

Federfarma Roma, la sperimentazione della farmacia dei servizi domani in assemblea

Roma, 8 gennaio – Farmacia dei servizi ai nastri di partenza nel Lazio, tra i primi a recepire (con un decreto firmato il 22 novembre 2019, predisposto dall’Area Politiche del farmaco diretta da Lorella Lombardozzi, con Marcello Giuliani responsabile ed estensore del provvedimento)  l’accordo Governo-Regioni sulle linee d’indirizzo per la sperimentazione dei nuovi servizi nella farmacia di comunità.

Per affrontare adeguatamente “questo importantissimo progetto sperimentale che prende il via in nove Regioni italiane”, Federfarma Roma ha convocato un’assemblea del sindacato, che si terrà domani 9 gennaio, alle ore 20.30, nelle sale del Centro congressi Frentani (via dei Frentani 4, zona Università).
A darne notizia è lo stesso sindacato provinciale dei titolari, in una circolare dove ribadisce come la sperimentazione rappresenti “una grande opportunità per tracciare un nuovo modello di farmacia nel quale l’erogazione dei servizi costituisce un cardine fondamentale”. La nota agli associati fa anche il punto sulle tempistiche: “Il cronoprogramma della sperimentazione, diffuso in questi giorni dalla Regione Lazio, è molto stringente e già dal 20 gennaio sarà avviata la prima fase con l’adesione delle farmacie che avverrà tramite una piattaforma informatica”.

La circolare di Federfarma Roma ricorda i servizi che saranno oggetto della sperimentazione, con i relativi obiettivi-target (cioè il numero di pazienti da coinvolgere). Si tratta, come è noto, dei servizi cognitivi destinati ad accertare l’aderenza alla terapia di pazienti affetti da Bpco, ipertensione, diabete;  dei servizi di screening sul diabete e per la rilevazione del sangue occulto; dei  servizi di front-office per l’attivazione del Fascicolo sanitario elettronico (Fse) e dei servizi di telemedicina (holter cardiaco, holter pressorio, autospirometria, Ecg).
Ciascuna farmacia, spiega la circolare di Federfarma Roma, all’atto dell’adesione alla sperimentazione, potrà scegliere, rispetto alle disponibilità evidenziate dalla piattaforma, il tipo di servizio che intende erogare.
Il sindacato conclude la sua circolare invitando gli associati a non mancare all’appuntamento di domani, nel corso del quale saranno illustrati gli ulteriori dettagli operativi della sperimentazione: modalità di arruolamento dei pazienti, formazione, rimborso delle prestazioni, rendicontazione, eccetera.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Facebook
LinkedIn