Matera, i temi della previdenza e dell’assistenza Enpaf in un incontro Ecm

Matera, i temi della previdenza e dell’assistenza Enpaf in un incontro Ecm

Roma, 20 febbraio – I temi della previdenza e dell’assistenza sono il piatto forte dell’incontro (accreditato ai fini Ecm) che l’Ordine dei farmacisti terrà domenica prossima, con inizio alle ore 9, nell’Hotel Palace della città dei Sassi. Il corso è accreditato per 100 farmacisti.

A spiegare le ragioni che hanno indotto l’organismo professionale a scegliere un tema che, normalmente, è dibattuto in altre occasioni e “contenitori”, è il presidente dell’Ordine Pasquale Imperatore (nella foto), con una nota alla stampa.

“L’Enpaf e il mondo della previdenza e assistenza del farmacista ha una valenza centrale nella salvaguardia della serenità presente e futura dei colleghi” scrive Imperatore, che è anche componente del CdA della cassa previdenziale di categoria. Si tratta però di una realtà ancora poco e mal conosciuta, nonostante la gamma molto ampia delle sue prestazioni, che sul versante assistenziale spaziano dall’indennità di maternità alle colleghe prive di impiego o autonome alle riduzioni contributive nelle varie ipotesi previste dal regolamento, dall’aiuto economico alle farmacie rurali e alle parafarmacie e partite Iva, ai disoccupati in stato di disagio economico, fino all’assicurazione gratuita sanitaria Emapi.

Accade però spesso che più che per illustrarne le attività, i riflettori della cronaca si accendono sulla cassa di categoria solo per accendere polemiche che in non poche occasioni appaiono sterili, se non addirittura strumentali, soprattutto quando partono da istanze che vagheggiano la necessità di una “profonda riforma dell’Ente” (senza peraltro indicare se e quanto l’ipotesi sia praticabile e quali soluzioni in concreto si intendono proporre).

“Voglio solo ricordare che già dal 2015 l’Enpaf è impegnato in un percorso riformatore che ha già cominciato a produrre risultati sul piano assistenziale, come l’assistenza complementare Emapi, la riforma stessa del regolamento di assistenza che amplia notevolmente le possibilità di beneficiare di sussidi straordinari o continuativi, prevedendo una vasta gamma di situazioni di difficoltà che danno accesso a tali benefici” afferma al riguardo Imperatore, ricordando che un processo di adeguamento dell’ente modulato sulle esigenze degli iscriti è già in corso da tempo. “Si tratta di temi importanti, senza distinzioni di età, perché ho più volte avuto il sentore che nell’immaginario dei colleghi, la parola Enpaf fosse sinonimo solo di pensione. Niente di più sbagliato”.
“Conoscere in dettaglio i diritti che scaturiscono dal giorno stesso dell’iscrizione all’Ordine e quindi al sistema Enpaf  potrà anche evitare in futuro polemiche infondate, o meglio fondate su presupposti errati e molta disinformazione” conclude il presidente di Matera.Ricordando sempre che il sistema previdenziale e assistenziale in senso lato è un presupposto fondamentale di civiltà e reciproca solidarietà professionale. Non si può prescindere da quest’ultimo presupposto quando si discute e ci si approccia alla tematica Enpaf.”

Print Friendly, PDF & Email
Condividi