Sars CoV-2, messo a punto negli USA il primo vaccino, test al via in aprile

Sars CoV-2, messo a punto negli USA il primo vaccino, test al via in aprile

Roma, 25 febbraio – Notizie promettenti dagli USA, dove Moderna Therapeutics, azienda biotech quotata in borsa, pioniera nel settore delle terapie e vaccini messaggeri di Rna (mRna) ha annunciato ieri di aver rilasciato il primo lotto di mRna-1273, il vaccino per uso umano messo a punto contro il nuovo coronavirus Sars CoV-2.

Le fiale di mRna-1273 sono già state spedite al National Institute of Allergy and Infectious Diseases (Niaid), struttura dell’Istituto nazionale della salute (Nih), i cui ricercatoti inizieranno a breve i primi test umani per stabilire se il prodotto messo a punto da Moderna Therapeutics  è davvero in grado di rappresentare un’arma efficace contro il Sars CoV-2  responsabile dell’epidemia partita da Wuhan, in Cina.

Il Niaid dovrebbe iniziare la sperimentazione clinica entro la fine di aprile su circa 20-25 volontari sani, verificando se due dosi del vaccino sono sicure e in grado di indurre una risposta immunitaria tale da proteggere dall’infezione.

I risultati iniziali del test potrebbero essere disponibili tra luglio e agosto. Mentre un vaccino potrebbe essere in commercio non prima del 2021. L’immunologo Anthony Fauci, responsabile del Nih (nella foto),  ha affermato che è possibile che la diffusione del coronavirus diminuisca durante i mesi più caldi, ma che poi ritorni il prossimo inverno e diventi un virus stagionale come l’influenza, rendendo utile un vaccino.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi