Ordine Roma a Regione: “Fornire con urgenza ai farmacisti i Dpi per lavorare in sicurezza”

Ordine Roma a Regione: “Fornire con urgenza ai farmacisti i Dpi per lavorare in sicurezza”

Roma, 13 marzo – L’Ordine di Roma non molla la presa e incalza la Regione chiedendo ulteriori misure a tutela del servizio farmaceutico e dei farmacisti che lo assicurano.

Facendo riferimento a una nota già inoltrata a firma della Consulta degli Ordini dei Farmacisti della Regione Lazio, il presidente Emilio Croce ha scritto ieri al presidente della Regione Nicola Zingaretti (nella foto), all’assessore alla sanità Alessio D’Amato e alla Direzione generale Lavori pubblici e Protezione civile della Regione per chiedere “con assoluta urgenza” la disponibilità di mascherine e altri dispositivi di protezione individuale nel quantitativo idoneo almeno a coprire le esigenze dei farmacisti impegnati nelle farmacie aperte al pubblico, “che in prima linea e a stretto contatto diretto con migliaia di utenti ogni giorno stanno svolgendo un eccellente e pronto intervento di avamposto sanitario”.
La richiesta, scrive Croce,  “è motivata al fine di consentire di ‘continuare ad operare’ in modo corretto e garantendo il servizio in piena sicurezza dei cittadini con i quali i farmacisti entrano costantemente in contatto”.
L’Ordine ricorda che in proposito la Fofi ha già interpellato le Regioni, oltre a predisporre un utile decalogo di linee guida destinate in modo mirato ai farmacisti, al quale attenersi scrupolosamente.
L’auspicio è che la Regione, come già accaduto in occasione dell’istanza relativa alla possibilità di assicurare il servizio farmaceutico  a battenti chiusi, almeno fino al prossimo 3 aprile, per tutte le farmacie pubbliche e private operanti sul territorio regionale,  accolga con la stessa sollecitudine anche questa richiesta dell’Ordine.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi