Sicilia, il presidente dell’Ordine di Messina si dimette da segretario della Consulta regionale

Sicilia, il presidente dell’Ordine di Messina si dimette da segretario della Consulta regionale

Roma, 30 aprile – Sergio Papisca, presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Messina (nella foto), ha rassegnato ieri le sue dimissioni dalla carica di segretario della Federazione regionale siciliana degli Ordini, con una lettera trasmessa al presidente Sigismondo Rizzo e, per conoscenza, agli altri presidenti degli Ordini provinciali siciliani.

Le motivazioni rappresentate da Papisca fanno riferimento a una divergenza di vedute, all’interno dell’organismo ordinistico regionale, relativa agli orari e aperture e chiusure domenicali e festive delle farmacie, questione sulla quale si sono registrate posizioni diverse. “Non ho avuto modo di avvertire la vicinanza della maggior parte degli altri colleghi presidenti” scrive Papisca al riguardo “riscontrando una distanza di vedute e atteggiamenti che tra l’altro, a mio avviso, hanno ingenerato confusione e sbandamento tra tutti i farmacisti, confermandomi anche la celata volontà esistente all’interno degli stessi Ordini provinciali di permettere comportamenti derogatori, conseguenza di leggi inique che si sono sempre più accresciute negli ultimi anni a danno della nostra professione”.

Papisca rivolge al presidente della Consulta Rizzo l’esortazione a riunire appena possibile, in un apposito incontro, tutti i presidenti degli Ordini siciliani, “per favorire un confronto tra tutti e comprendere da che parte si intenda andare. Ritengo giusto potersi guardare negli occhi e dire con franchezza cosa si pensa e cosa ci si prefigge, senza nascondersi dietro parole altisonanti e falsi proclami”.

“Anche se ormai capisco di non essere al passo con i tempi” conclude con una nota di amarezza Papisca “mi ritengo  un farmacista che crede ancora nel Codice deontologico e al rispetto delle regole, e auspicherei altrettanto per l’intera categoria”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi