Il 5 per mille all’Universitas Aromatariorum di Roma, una nobile scelta

Il 5 per mille all’Universitas Aromatariorum di Roma, una nobile scelta

Roma, 6 maggio – Un patrimonio di storia e di cultura per tutti farmacisti, ma anche una delle incubatrici e delle culle dell’identità della professione farmaceutica. Questo è il Nobile Colleegio Chimico farmaceutico Universitas Aromatariorum Urbi, dal 1429 “casa” ma anche scuola della corporazione di quelli che all’epoca erano gli speziali. Fu in quell’ormai lontanissimo anno (l’America era ancora da scoprire…) che Papa Martino V donò ai farmacisti romani la Collegiata di San Lorenzo eretta all’interno dell’antico tempio romano che l’imperatore Antonino volle edificare nel II secolo d.C. in onore di sua moglie Faustina.

Poco meno di due secoli dopo, nel 1609,  la corporazione degli speziali volle erigere la chiesa, sempre all’interno delll’antico tempio, quella che ancora oggi si distingue per magnificenza nello scenario straordinario dei Fori imperiali. La Chiesa prese il nome di San Lorenzo de’ Speziali  e il Nobile Collegio, per volere papale, fu incaricato di svolgere in favore dell’arte quelle funzioni istituzionali che oggi sono proprie del ministero della Sanità, dell’Ordine professionale e dell’Università.
Nel 1871, con l’annessione di Roma allo Stato Italiano, queste prerogative decaddero e il Nobile Collegio Romano dei Farmacisti, la più antica sede dell’arte del mondo, iniziò a svolgere funzioni accademiche, culturali e sociali, arrivate fino a oggi.

Con i fondi del 5 per mille, il Nobile Collegio potrà mantenere e restaurare il suo complesso monumentale, garantire e preservare l’attività del suo museo e  mantenere e implementare le iniziative culturali, professionali, di carattere umanitario, di ricerca e di studio che l’istituzione presieduta da Giuseppe Perroni  porta avanti ininterrottamente da secoli.

Aiutare l’Universitas Aromatariorum Urbis, ricorda il claim della campagna che invita alla donazione, è “una nobile scelta”. Che non costa nulla e che è facilissimo concretizzare: è sufficiente scrivere il codice 10066801001 sull’apposito modulo e il Nobile Collegio potrà contare su un contributo piccolo ma vitale per proseguire nella sua plurisecolare, meritoria attività in favore dei farmacisti.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi