Nasce GSK Consumer Healthcare, la guiderà Abbadessa

Nasce GSK Consumer Healthcare, la guiderà Abbadessa

Roma, 6 maggio – Giuseppe Abbadessa (nella foto) sarà il general manager di GSK Consumer Healthcare (GSK CH), società del Gruppo GlaxoSmithKline nata dalla joint venture con Pfizer Consumer Healthcare e ufficialmente costituita  lo scorso 1° maggio, con l’obiettivo di diventare il primo player al mondo del mercato Otc e il primo  player  nel settore Consumer Healthcare in Italia.

Un obiettivo ambizioso, spiega una nota diffusa dall’azienda,  che trova sostegno nell’ampio portfolio prodotti in grado di soddisfare un più ampio numero di bisogni del consumatore, tenendo conto delle specifiche esigenze legate agli stili e alle diverse fasi della vita, e che affianca a brand leader nelle categorie Oral care, Respiratory, Wellness e Pain, altri brand storici del mercato degli integratori alimentari.

Abbadessa, già general manager in Pfizer Consumer Healthcare dal 2017, è entrato in GSK CH ad agosto 2019 per guidare il processo di unificazione avviato a fine 2018, che ha visto la sua maturazione nel pieno dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 e che, come già anticipato, si è completato ufficialmente lo scorso 1 maggio.

Siamo orgogliosi di aver raggiunto questo importante traguardo e pronti a lavorare affinché l’integrazione si realizzi nei giusti tempi e compatibilmente con l’emergenza che stiamo vivendo”  dichiara  Abbadessa. “Il nostro obiettivo è impegnarci per sviluppare soluzioni che soddisfino una ancor più ampia gamma di bisogni per il benessere e la salute delle persone, anche creando nuove alleanze con gli stakeholders del settore healthcare quali ad esempio i farmacisti e i dentisti, oltre alla grande distribuzione. Questo è anche il ruolo e la responsabilità che riteniamo di avere come nuova GSK CH nel periodo storico che stiamo vivendo.

La nuova realtà aziendale, sotto la guida di Abbadessa, si prepara ad anticipare le sfide del mercato dell’healthcare, puntando sulla promozione di una cultura improntata alla cura di sé quale strumento di prevenzione, salute e benessere per le persone, su un solido rapporto di fiducia con i consumatori e collaborazioni di valore con esperti, come medici e farmacisti e società scientifiche.

La joint venture rappresenta una sfida per tutti noi molto stimolante” conclude Abbadessa “perché riunisce due incredibili realtà del settore Consumer Healthcare, con ricchissime culture aziendali improntate alla ricerca scientifica e all’innovazione, su valori forti e su una squadra con competenze crossfunzionali”.

Nel “pacchetto” della joint venture è compreso anche il sito produttivo di Aprilia,  dedicato alla produzione di prodotti Otc, integratori alimentari e probiotici, con circa 400 dipendenti e una capacità produttiva di 100 milioni confezioni/anno, per il 90% destinata all’export (Europa, Russia, Africa, Estremo Oriente, Asia Pacifico).

Print Friendly, PDF & Email
Condividi