Covid-19, autorizzati da Aifa due nuovi studi clinici su mavrilimumab e idrossiclorochina

Covid-19, autorizzati da Aifa due nuovi studi clinici su mavrilimumab e idrossiclorochina

Roma, 13 maggio – Aifa ha approvato due nuovi studi clinici per il trattamento della malattia Covid-19. Lo rende noto la stessa agenzia regolatoria nazionale, con una nota pubblicata sul sito istituzionale.

Il primo è uno studio controllato, randomizzato, in singolo cieco, che si propone di valutare gli effetti della somministrazione di idrossiclorochina nella prevenzione di Covid-19 negli operatori sanitari a rischio.

Il secondo è uno studio di fase 2, multicentrico, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, che si propone di valutare l’efficacia e la sicurezza di mavrilimumab nei soggetti con polmonite in corso di Covid-19.

Mavrilimumab è un anticorpo monoclonale diretto contro la subunità alfa del recettore per il fattore stimolante le colonie granulocitarie-macrofagiche (GM-CSF) non ancora autorizzato, ma in corso di studio per il trattamento dell’artrite reumatoide.

In entrambi i casi gli studi saranno coordinati dall’Irccs Ospedale San Raffaele di Milano.

Maggiori informazioni sullo studio sull’utilizzo di mavrilimumab sono disponibili qui.  I documenti relativi  allo studio su idrossiclorochina negli operatori sanitari sono invece  disponibili a questo link.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi