Nas Udine e Torino, oscurati 14 siti, vendevano anche farmaci anti-Covid

Nas Udine e Torino, oscurati 14 siti, vendevano anche farmaci anti-Covid

Roma, 22 maggio – I carabinieri della Sezione Analisi del Reparto operativo  dei Nas di Torino e Udine hanno eseguito 14 provvedimenti di oscuramento emessi dalla Direzione generale dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico del ministero della Sanità nei confronti di altrettanti siti web collocati su server esteri, attraverso i quali venivano venduti medicinali sottoposti a particolari restrizioni all’utilizzo clinico.
Gli accertamenti hanno permesse di dimostrare l’offerta, anche in lingua italiana, di medicinali a base di clorochina e di idrossiclorochina, antimalarici il cui impiego è stato temporaneamente autorizzato dall’Agenzia italiana del farmaco per il trattamento (e non la profilassi) dei pazienti affetti da infezione da Sars-CoV-2 e la cui fornitura è prevista esclusivamente a livello ospedaliero, a causa nelle rigorose condizioni d’impiego ancora sottoposte a sperimentazioni e studi clinici.
L’attività investigativa condotta ha consentito di raccogliere elementi di responsabilità nei confronti delle piattaforme on-line per aver posto in vendita illegalmente una serie di medicinali con obbligo di prescrizione contenenti principi attivi ad azione dopante, antidolorifica e per il trattamento della disfunzione erettile.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi