Riduzione Iva su prodotti disinfettanti, la Fofi chiede chiarimenti a Salute, Mise e AdE

Riduzione Iva su prodotti disinfettanti, la Fofi chiede chiarimenti a Salute, Mise e AdE

Roma, 28 maggio – Quella dei “detergenti disinfettanti per mani”, prodotti ricompresi tra quelli ammessi dal Decreto Rilancio alla esenzione/riduzione dell’Iva,  è una “categoria di prodotti di fatto inesistente, poiché con il termine disinfettante si indica un prodotto che, per qualificarsi tale, deve essere registrato presso il ministero della Salute come Presidio medico chirurgico (Pmc), mentre i prodotti detergenti, nell’ambito della loro funzione, possono anche esplicare azione igienizzante, come meglio chiarito dal ministero della Salute nella nota del 20 febbraio 2019″.
A evidenziarlo, chiedendo i dovuti chiarimenti al riguardo, è la Fofi, in una nota  inviata all’Agenzia delle Entrate e ai ministeri della Salute e dello Sviluppo Economico. La federazione professionale chiede se oltre ai “disinfettanti”, registrati come Pmc, possano beneficiare dell’esenzione (e poi della riduzione) dell’Iva anche i prodotti “detergenti” per le mani, non disinfettanti (inquadrabili come gel o soluzioni igienizzanti) e in particolare “se si debba fare riferimento alla presenza di alcol in tali prodotti ed eventualmente se ci sia una percentuale minima da rispettare”.

Nella stessa nota, la Fofi avanza anche la richiesta di chiarimenti più o meno analoghi per altri prodotti e segnatamente:
• mascherine: si chiede se rientrino in esenzione/riduzione IvaA anche le mascherine chirurgiche parificate dall’Istituto superiore di sanità ex art. 15, comma 2, del d.l. 18/2020, convertito, con modificazioni, dalla legge 27/2020 e le Ffp2 e Ffp3 parificate dall’Inail ex art. 15, comma 3, del citato d.l. 18/2020;
• soluzione idroalcolica in litri: si chiede se rientrino in tale esenzione/riduzione anche i sottomultipli allestiti in forma galenica in farmacia;
• strumentazione per diagnostica per Covid-19: si chiede se in tale voce rientrino anche i saturimetri (pulsossimetri e ossimetri);
• termometri: si chiede se siano compresi tutti i termometri per la rilevazione delle temperatura corporea, inclusi i termoscanner;
• provette sterili: si chiede se in tale voce rientrino anche i barattolini sterili per la raccolta delle urine.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi