Eli Lilly, primi test negli USA per un anticorpo progettato per la cura di Covid-19

Eli Lilly, primi test negli USA per un anticorpo progettato per la cura di Covid-19

Roma, 3 giugno – L’azienda farmaceutica Eli Lilly ha annunciato che i primi pazienti hanno ricevuto una dose di un anticorpo progettato per essere un potenziale trattamento contro Covid-19.
Secondo quanto riporta una nota dell’azienda statunitense, si tratta del primo studio al mondo di questo genere.

Il medicinale sperimentale, denominato LY-CoV555, è il primo frutto della collaborazione tra Lilly e AbCellera per creare anticorpi mirati alla prevenzione e al trattamento di Covid-19. Gli scienziati di Lilly hanno rapidamente sviluppato l’anticorpo, in soli tre mesi, dopo che AbCellera e il Centro di ricerca sui vaccini dell’Istituto nazionale americano di allergie e malattie infettive (Niaid) l’hanno identificato da un campione di sangue prelevato da uno dei primi pazienti statunitensi guariti da Covid-19.

LY-CoV555 è il primo potenziale nuovo farmaco specificamente progettato per attaccare Sars-Cov-2, il virus che causa Covid-19.
I primi pazienti coinvolti nello studio hanno ricevuto la loro dose nei principali centri medici degli Stati Uniti, tra cui la NYU Grossman School of Medicine e il Cedars-Sinai di Los Angeles.
Se i risultati della fase 1 mostreranno che l’anticorpo può essere somministrato in modo sicuro, Lilly prevede di passare alla fase successiva del test, studiando LY-CoV555 in pazienti Covid-19 non ospedalizzati. La società prevede inoltre di studiare il farmaco sul fronte preventivo, concentrandosi su popolazioni di pazienti vulnerabili che storicamente non sono candidati ottimali per i vaccini.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi