Filcams Cgil spinge per il Ccnl, il 18 giugno assemblea online per i farmacisti dipendenti

Filcams Cgil spinge per il Ccnl, il 18 giugno assemblea online per i farmacisti dipendenti

Roma, 12 giugno – Proprio nei giorni delle elezioni per il rinnovo della dirigenza della principale controparte, Filcams Cgil nazionale ha annunciato la prima assemblea nazionale online delle lavoratrici e dei lavoratori delle farmacie organizzata dal sindacato, che si terrà il 18 giugno a partire dalle ore 21 per via telematica (l’iscrizione può essere effettuata su questo link).
Evidente l’intenzione di imprimere un’accelerazione alle trattative per il rinnovo di  contratti dl lavoro che, come ricorda una nota su farmacie.blog, il sito del sindacato dedicato ai lavoratori delle farmacie,  “sono scaduti da troppo tempo (quello delle private Federfarma il 31 gennaio 2013, quello delle municipalizzate Assofarm il 31 dicembre 2015),”.

Una situazione, rileva la nota di Filcams, che ovviamente penalizza i farmacisti dipendenti, che in questi ultimi mesi di emergenza sanitaria hanno comunque “continuato a lavorare in condizioni di elevata pressione organizzativa e scarso riconoscimento economico dello sforzo profuso per continuare a garantire il servizio territoriale essenziale di dispensazione ai cittadini di farmaci e dispositivi medici”.
Al riguardo, viene stigmatizzato come – oltre allo scarso riconoscimento economico dell’impegno e del valore dell’attività professionale svolta –  “anche il livello di tutela dal rischio contagio non è stato uniformemente garantito a chi lavora nelle farmacie“. L’indice accusatore è puntato soprattutto su Federfarma, che – afferma Filcams – “non ha voluto condividere con le organizzazioni sindacali un protocollo di settore su salute e sicurezza sul lavoro durante l’epidemia a seguito dei protocolli generali che il governo ha poi recepito nei Dpcm, nonostante la tempestiva richiesta e l’invio di una proposta unitaria delle organizzazioni sindacali, sebbene l’Inail abbia classificato nel suo documento tecnico le farmacie come luoghi di lavoro ad alto rischio di contagio degli operatori anche nella cosiddetta fase 2″.
Sul fronte della sicurezza sul lavoro, riferisce il sindacato, le cose sono andate meglio “dove c’è maggior sindacalizzazione, cioè nelle aziende e in alcune grandi città anche nel contesto delle farmacie private”, ovvero le situazioni nelle quali “le strutture sindacali hanno potuto chiedere l’attivazione dei Comitati Covid aziendali o territoriali con l’associazione datoriale, come previsto dal protocollo del 24 aprile che ha comunque cogenza normativa, e nel corso dell’assemblea racconteranno a che punto sono alcuni di questi percorsi e i risultati ottenuti per la tutela dei lavoratori”.
Il focus dell’iniziativa assembleare resta in ogni caso il Ccnl, alla luce del fatto  che i contratti nazionali di lavoro si rinnovano “con il sostegno della partecipazione”. E proprio questo è il senso e l’obiettivo dell’appuntamento organizzato da Filcams Cgil per il 18 giugno: favorire un momento di confronto e condivisione della struttura sindacale nazionale coi lavoratori, dopo una fase difficile in cui il settore è stato fortemente provato dall’emergenza sanitaria. “Un’occasione per ridefinire le esigenze dei lavoratori da portare avanti nella contrattazione e per cercare la strada per ottenere insieme il rispetto dei diritti e maggiori tutele e riconoscimento professionale, a partire dal rinnovo dei contratti nazionali” la definisce Filcams Cgil, che a conclusione della sua nota lancia un forte invito a partecipare numerosi: “Più siamo e più contiamo” scrive il sindacato, che lancia l’hashtag  #farmacistiorganizziamoci.

L’assemblea sarà aperta da una relazione di Federico Antonelli, della Filcams nazionale, e animata dai contributi di Benedetta Mariani, responsabile di Farmacie-blog e anch’ella rappresentate di Filcams nazionale, e di Chiara Liberati (Filcams Firenze), Lorenzo Masili (Filcams Milano Lombardia) e Gino Viero (Filcams Lazio). A tirare le conclusioni sarà Danilo Lelli, responsabile nazionale di Filcams Cgil per il Settore Farmacie (nella foto).

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi