Napoli, vendeva farmaci in un mercatino abusivo, fermata donna ucraina

Napoli, vendeva farmaci in un mercatino abusivo, fermata donna ucraina

Roma, 22 luglio – Anche per la farmacia, le vie della concorrenza, come quelle del Signore, sono infinite. Una davvero singolare la percorreva, almeno fino a ieri, una matura signora, fermata subito dopo aver venduto, per 80 euro, un pacchetto di medicinali di provenienza estera. È successo a Napoli dove, riferisce un lancio dell’Ansa,  gli agenti del commissariato Vicaria-Mercato, durante un servizio di controlli nei mercatini abusivi frequentati da cittadini dell’est, hanno denunciato la donna di 65 anni, di nazionalità ucraina, con il permesso di soggiorno in fase di rinnovo, accusata di ricettazione e somministrazione di medicinali in modo pericoloso per la salute pubblica.

Nel trolley blu che aveva con se, dal quale la “spacciatrice” di medicinali ha estratto il pacchetto che poi ha consegnato un uomo in cambio di denaro, i poliziotti hanno trovato ben 73 confezioni di medicinali (nella foto fornita dal Commissariato ai media locali) molti dei quali prescrivibili esclusivamente sotto il controllo medico, come quelli per la cura delle patologie della tiroide, per tenere sotto controllo la pressione sanguigna e antinfiammatori.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi