Pharmap, +300% nel primo semestre 2020, in arrivo un servizio per l’aderenza terapeutica

Pharmap, +300% nel primo semestre 2020, in arrivo un servizio per l’aderenza terapeutica

Roma, 22 luglio – Vento in poppa per Pharmap, ormai primo player in Italia per la consegna dei farmaci a domicilio, che ha chiuso il primo semestre 2020 con un transato di oltre 3 milioni e un volume di affari che ha superato i 4,5 milioni di euro, in crescita di oltre il 300% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Nei primi sei mesi dell’anno, secondo quanto riferisce un comunicato diffuso dalla società fondata e guidata da Giuseppe Mineo e Giulio Lo Nardo (a destra e sinistra nella foto),  la società ha registrato un incremento  superiore alle stime su tutti i principali indicatori chiave di performance (Kpi): più del 340% le richieste di consegna erogate rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, oltre 10mila i nuovi clienti registrati ogni mese al servizio (+630% vs 2019), più di 250mila le visite mensili al sito e in aumento di oltre il 400% i download dell’app. Il 70% degli ordini è stato generato direttamente dal canale farmacia, mentre il restante 30% dai canali web e app Pharmap, i quali in termini percentuali hanno superato di circa due volte la crescita registrata sul canale farmacia.

I dati registrati rilevano una crescita anche nel periodo successivo a quello del lockdown, confermando l’ingresso a pieno titolo dell’home delivery nelle abitudini consolidate degli italiani: circa un cliente su due è, infatti, tornato a utilizzare il servizio in questi ultimi mesi. Anche lo scontrino medio dell’utente a domicilio è incrementato, passando da un valore di 27 euro del mese di gennaio a un valore di 40,3 euro nei mesi di maggio e giugno (+48%), dato che dimostra che il cliente che richiede l’home delivery è assolutamente predisposto sia all’up-selling che al cross-selling.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti in questo primo semestre dell’anno e fiduciosi di poter chiudere il 2020 con un fatturato di circa 6 milioni, pari a 4 volte quanto registrato solo lo scorso anno. La crisi sanitaria dei mesi appena trascorsi ha comportato una crescita drastica dei volumi di consegna e Pharmap ha dimostrato la sua capacità di adattarsi in modo repentino ai cambiamenti imposti dall’emergenza in atto, rispondendo a questa difficile sfida con importanti investimenti nella sua struttura e consolidando la sua presenza sul mercato” commenta Mineo, Ceo e cofondatore di Pharmap.

A conferma del rafforzamento dell’azienda sul mercato, il comunicato ricorda che Pharmap è attualmente provider del servizio di home delivery per le maggiori catene farmaceutiche del panorama nazionale ed internazionale, tra cui Alphega Farmacia, Boots e Lloyds Farmacia, e di più di mille farmacie indipendenti.

Da gennaio a gGiugno 2020, inoltre, diverse sono state le nuove collaborazioni avviate, tra cui spicca quella con Unico-La farmacia dei farmacisti, tra i primi distributori italiani, e Neo Apotek, holding della famiglia Cocchi-Riva e con nuove industrie sia nel settore farmaceutico & healthcare sia in quello beauty & cosmesi.

Nel periodo del lockdown molte aziende hanno iniziato a guardare all’home delivery come un canale aggiuntivo ormai imprescindibile per raggiungere clienti e prospect e per questo abbiamo ridisegnato la nostra offerta per i Brand focalizzandola sugli step più decisivi del percorso di conversione dell’utente online. Tante inoltre le novità in vista per ottimizzare ulteriormente l’esperienza dell’utente sul sito e l’app Pharmap ” dichiara Laura Partington, business developer manager entrata recentemente  in azienda.

Entro fine anno, l’azienda prevede, inoltre, il lancio di una soluzione che consentirà ai farmacisti di supportare i propri pazienti nella corretta gestione della terapia e che verrà integrata nello stessa piattaforma che le oltre 1600 farmacie abbonate al servizio utilizzano oggi per la gestione delle richieste di consegna a domicilio. “Con il rilascio della nuova funzione dedicata all’aderenza terapeutica, Pharmap, nella sua versione business, punta a diventare uno strumento per prendere in carico a 360 gradi il paziente della farmacia” spiega Lo Nardo, direttore esecutivo e co-founder dell’azienda con Mineo. “L’integrazione con i maggiori software gestionali farmaceutici, tra cui CGM, Pharmagest e Pharmaservice, permette, inoltre di ridurre sensibilmente i tempi della delivery grazie alla sincronizzazione real time con i magazzini della farmacia”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi