Covid, Fda prende tempo sul vaccino AstraZeneca: “Dobbiamo esaminare i dati”

Covid, Fda prende tempo sul vaccino AstraZeneca: “Dobbiamo esaminare i dati”

Roma, 24 settembre – AstraZeneca, una delle compagnie farmaceutiche sulle quali si concentra l’interesse dell’opinione pubblica mondiale per la sperimentazione (ormai in fase 3) di quello che si stima essere uno dei vaccini anti-Covid più promettenti, ha pubblicato un resoconto di 111 pagine sul lavoro fin qui svolto, passato anche attraverso due sospensioni dei trial. l’ultima delle quali – ne abbiamo riferito qui –  per la rilevazione, in uno dei volontari arruolato nel Regno Unito, di una reazione avversa (una mielita traversa, secondo quanto filtrato sulla stampa) che però non è risultato essere collegata direttamente al vaccino.

L’azienda ha già riavviato i test nello stesso Regno Unito, oltre che in Brasile, India e Sud Africa. I test sarebbero invece ancora sospesi negli Stati Uniti, almeno secondo quando riferisce un lancio dell’agenzia russa  it.sputniknews.com.

“Non abbiamo tutti i dati, quindi non sappiamo quale sia la causa di quanto accaduto, ma abbiamo bisogno di esaminarli. E la nostra responsabilità primaria è la sicurezza del popolo americano” avrebbe affermato il commissario della Food and Drug Administration (Fda) Stephen Hahn.

Criticata per la troppa riservatezza sugli studi, AstraZeneca ha scelto la strada delle diffusione del lavoro svolto, rendendo direttamente  disponibile il documento cui si fa cenno in premessa, nel quale, oltre a riferire delle sperimentazioni cliniche interrotte del candidato vaccino contro il coronavirus, l’azienda espone rischi associati a un’eccessiva dipendenza da una tecnologia nuova e non verificata, quale l’adenovirus di scimpanzé nel vaccino.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi