Magi (Ordine Medici Roma): “Vaccino in farmacia? Non ottimale per la sicurezza”

Magi (Ordine Medici Roma): “Vaccino in farmacia? Non ottimale per la sicurezza”

Roma, 24 settembre – “Un vaccino antinfluenzale in farmacia non è ottimale per la sicurezza”.  Questo il secco commento, rilasciato all’agenzia Dire, del presidente dell’Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi (nella foto), che interviene nel serrato e non sempre sereno dibattito apertosi a seguito delle proposte di far fronte alla temute, prevedibili criticità della ormai imminente campagna vaccinale stragionale  contro l’influenza coinvolgendo anche le farmacie (che invece rischiano di rimanere senza vaccini), se del caso consentendo anche ai farmacisti non solo di dispensare ma anche di somministrare in farmacia il farmaco per l’immunizzazione.

“Vista l’importanza e l’obbligatorietà della vaccinazione penso sia fondamentale aumentare l’offerta. Ma il fatto di andare a fare un vaccino antinfluenzale in farmacia, francamente, mi lascia in parte perplesso” ha detto Magi.

“E poi non è assolutamente competenza del farmacista svolgere quel tipo di attività, che invece spetta ai sanitari” ha quindi aggiunto il presidente dei medici, aggiungendo che “le vaccinazioni vanno effettuate in strutture più sicure e regolamentate. Penso agli studi dei medici di medicina generale, dei pediatri di libera scelta, ma anche alle strutture della specialistica ambulatoriale” ha affermato Magi. “Un malato cronico che va a fare una visita cardiologica o pneumologica, per esempio, potrebbe approfittare del medico che lo sta visitando per farsi fare direttamente da lui anche il vaccino”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi