Mandelli: “Vaccini antiflu, bisogna trovare soluzione per forniture alle farmacie”

Mandelli: “Vaccini antiflu, bisogna trovare soluzione per forniture alle farmacie”

Roma, 28 settembre – Vaccini antinfluenzali, il presidente della Fofi Andrea Mandelli è tornato ancora sul rischio di una loro indisponibilità nelle farmacie italiane in un’intervista rilasciata venerdì scorso al telegiornale Studio Aperto, al quale ha ribadito quanto va sostenendo da tempo: le farmacie sono al momento sprovviste e non riescono ad approvvigionarsi del numero di dosi di vaccino necessario per rispondere alle “richieste delle persone che non rientrano nell’obiettivo della campagna nazionale, in un momento in cui tutta la comunità scientifica raccomanda di generalizzare il più possibile la copertura antinfluenzale”.

Mandelli è tornato sulla già denunciata inadeguatezza delle dosi messe a disposizione delle farmacie dalle Regioni, circa 250mila: “Sono insufficienti: ne occorrerebbero almeno un milione in più. Le aziende produttrici hanno scritto alla Federazione dicendo di non poter soddisfare eventuali ordini”. È quindi necessario che le Regioni accettino di spostare sul territorio “un numero adeguato di dosi, che poi lo Stato provvederà a reintegrare” o, in alternativa, ricorrano al mercato estero per trovare e importare le quantità di dosi necessarie.

“Non vedo in questo momento altre soluzioni al problema” ha detto Mandelli, tornando ad agitare lo spauracchio dell’allarme sociale che potrebbe generare la sua mancata soluzione, anche per il rischioso “incrocio” con la circolazione del coronavirus. Il presidente della Fofi, al riguardo, ha ricordato i problemi provocati dalla carenza delle mascherine sul mercato, a sottolineare la necessità di evitare analoghe situazioni di grave disagio.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi