Moderna, in Italia le prime 47mila dosi del vaccino, in arrivo anche il terzo carico Pfizer

Moderna, in Italia le prime 47mila dosi del vaccino, in arrivo anche il terzo carico Pfizer

Roma, 12 gennaio –  47mila dosi: questa – riferisce l’Ansa – la prima fornitura di vaccino Moderma arrivate ieri in Italia. Ma altre 66mila arriveranno nella settimana del 25 gennaio, 163mila per quella dell’8 febbraio e 488mila per quella del 22 febbraio. Anche questi vaccini saranno consegnati direttamente alle regioni nei punti di somministrazione concordati.

Secondo il cronoprogramma relativo agli arrivi del vaccino di Moderna predisposto  dal commissario per l’emergenza Domenico Arcuri (nella foto a sinistra),entro la fine di febbraio arriveranno nel nostro Paese 764mila dosi, le cui consegne avverranno ogni due settimane.

Intanto, sta giungendo in queste ore il terzo carico di vaccini Pfizer destinato all’Italia. La prima parte delle 470mila dosi è già arrivata ieri nel Paese, trasportata dagli aerei della compagnia tedesca di spedizioni Dhl, che giungono nei vari scali del Paese. Uno di questi è atterrato a Capodichino. I furgoni con le fiale sono ora diretti nei vari centri di distribuzione. Le consegne proseguiranno anche le prossime ore termineranno entro mercoledì.

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha commentato sottolineando che garantire l’immunità con la campagna vaccinale è “la vera strada per uscire da questi mesi e da questa crisi così difficile”, anche se “siamo ancora all’inizio del percorso e le dosi di cui disponiamo sono ancora evidentemente limitate”.

Comprensibile, dunque, l’attesa per il via libera dell’Ema (e quindi dell’Aifa) al vaccino di AstraZeneca, previsto entro la fine di gennaio, grazie al quale sarà possibile raggiungere i 6.4 milioni di vaccinati stabiliti nel piano (1,4 tra medici e infermieri, 570mila tra personale e ospiti delle Rsa e 4,4 milioni di over 80).

Print Friendly, PDF & Email
Condividi